facebook twitter rss

Io Scelgo Fermo ancora contro Calcinaro:
“Comportamento inaccettabile
sull’Area Vallesi”

POLITICA - Il gruppo di minoranza si scaglia contro il primo cittadino e la sua maggioranza, ricordando anche la mancata istituzione della Commissione di indagine per l'Asite
Print Friendly, PDF & Email

“Siamo costretti a richiamare nuovamente l’attenzione su due argomenti assai indigesti a questa maggioranza: trasparenza e democrazia”. Inizia così la nota del gruppo consiliare Io Scelgo Fermo, che torna ad attaccare Calcinaro.

“Lo facciamo, questa volta segnalando un comportamento a dir poco sconcertante tenuto dal sindaco nei confronti di chi aveva osato presentare un ordine del giorno per chiedere l’annullamento della delibera di giunta 196 del 4 luglio riguardante il parcheggio del complesso immobiliare dell’area Area Vallesi, quanto l’istituzione di una commissione di indagine che potesse far luce sulle relative ed inspiegabili dinamiche amministrative, che avevano peraltro bypassato a piè pari il Consiglio Comunale.

Il sindaco Calcinaro, infatti, anziché cogliere l’occasione di riferire in Consiglio e dimostrare la trasparenza sua e della sua maggioranza, ha pensato bene di contattare telefonicamente i singoli firmatari, tranne i nostri Consiglieri ovviamente, rimproverando bruscamente l’iniziativa della proposta e pretendendo l’immediato ritiro dell’ordine del giorno.

Un gesto inaccettabile, che mina il funzionamento democratico dell’istituzione pubblica cittadina. Un gesto che, per contro, trasuda insicurezza e timore che vengano messe in luce le possibili nefandezze amministrative. Eppure, soltanto qualche giorno fa, allorché il nostro gruppo aveva reso pubblica la vicenda, il fido consigliere di maggioranza Stefano Paci aveva pubblicamente rassicurato tutti circa la bontà dell’operazione. Una rassicurazione che oggi appare paradossale al cospetto di un sindaco che si è invece mostrato adirato e preoccupato ai suoi interlocutori, dicendosi addirittura in difficoltà per la spiegazione in Consiglio. Calcinaro sa evidentemente che si tratta di un’operazione, quella attuata per l’Area Vallesi, insostenibile, in relazione alla quale qualcuno dovrà anche spiegare perché è stata elusa – a riprova del livello di democrazia e trasparenza – la competenza del Consiglio Comunale. Un contesto, quello della massima assise cittadina, ove questa maggioranza, nonostante i numeri a suo favore, pare abbia paura di confrontarsi.

Per comprendere come questa maggioranza concepisce i concetti di trasparenza e democrazia, basta rammentare la negata istituzione della Commissione di indagine per l’Asite, nonostante l’ormai antica approvazione in Consiglio comunale su proposta del consigliere Giambattista Catalini”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X