fbpx
facebook twitter rss

Stop alle maxibollette, Baldelli:
“Una mia battaglia vinta in difesa dei consumatori
e una buona ragione per votarci”

INTERVISTA - Vicepresidente della Camera, candidato capolista per Forza Italia alla Camera dei Deputati, collegio plurinominale Marche 1, ha ricevuto il premio 'Onorevole Consumatore' da Rete Consumatori Italia e un premio per la tutela dei diritti degli automobilisti da Confartigianato Motori.
Print Friendly, PDF & Email

Simone Baldelli

Simone Baldelli, vicepresidente della Camera dei Deputati, è candidato Capolista per Forza Italia alla Camera dei Deputati, nel collegio plurinominale Marche 1.

Baldelli, laurea in Scienze politiche, giornalista e docente di Diritto parlamentare a contratto, cittadino onorario di Porto San Giorgio, dopo essere stato coordinatore nazionale del movimento giovanile di Forza Italia, è stato Deputato dal 2006 (circoscrizione Marche). 

 

On. Baldelli, lei in questi anni ha ricevuto il premio ‘Onorevole Consumatore’ da Rete Consumatori Italia e un premio per la tutela dei diritti degli automobilisti da Confartigianato Motori. Come mai ha scelto di occuparsi di questi temi?

Se lei oggi chiede a un cittadino perché non va a votare, quello le risponde che i politici sono tutti uguali e non si occupano dei suoi problemi. Ecco: io mi occupo anche di problemi concreti e quotidiani, come le maxi-bollette o le multe selvagge usate dalle amministrazioni per far cassa. E ho fatto in modo che se ne occupasse non solo il mio partito, Forza Italia, ma anche gli altri.

 

Dal 1 marzo entra in vigore lo stop alle #maxibollette della luce. E’ di fatto una sua legge. E’ soddisfatto?

Molto. Dopo più di due anni di battaglie in parlamento è davvero una gioia vedere che entra in vigore questa norma.

 

Quanti cittadini sono interessati a questo problema?

Io stimo prudenzialmente che siano fatturati due milioni di maxibollette ogni anno, tra luce, gas e acqua.

Simone Baldelli

 

Come funzionerà?

Il tetto temporale della fatturazione dell’elettricità scende da 5 a 2 anni, quindi, di fatto, finiranno i maxi conguagli. Nei prossimi due anni la norma entrerà in vigore anche per i settori di gas e luce.

 

Perché questa entrata scaglionata?

Perché l’energia ha già messo a punto contatori intelligenti. Quindi è bene che questa intelligenza venga messa subito a frutto per evitare scocciature e salassi ai consumatori. Gli altri settori dovranno adeguarsi nei prossimi due anni.

 

Come ha fatto a farla approvare?

I primi di dicembre 2017 la Camera ha approvato all’unanimità la mia proposta di legge. Qualche giorno dopo ho proposto l’inserimento della mia proposta come articolo nel testo della legge di Bilancio per il 2018. Ovviamente tutti hanno votato a favore.

 

Proprio tutti?

Tutti: destra, sinistra e Movimento 5 stelle.

 

Quello delle bollette elettriche è un tema molto sentito. Ultimamente ci sono state molte polemiche per la previsione di rincari e di costi aggiuntivi.

Spero di potermene occupare presto.

 

Cosa direbbe oggi a un cittadino deluso che non vuole votare?

I politici NON sono tutti uguali. Mettendo una croce sul simbolo di Forza Italia puoi scegliere di dare il tuo voto a chi, in questi anni, ha difeso i tuoi diritti di consumatore in Parlamento, e continuerà a farlo.

Messaggio elettorale a pagamento

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X