facebook twitter rss

PAURA PER UNA FAMIGLIA
Semi frontale a ridosso della curva:
quattro feriti, mamma e bimba
soccorse da Icaro

MONTEGIORGIO - Terribile lo schianto avvenuto in prossimità di una curva. Subito è stata lanciata la richiesta di aiuto. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Montegiorgio, con la stazione di Servigliano, accorsi tempestivamente. Con loro anche le ambulanze della Misericordia di Montegiorgio, e dell'Arcobaleno Petritoli, l'auto medica di Monte San Pietrangeli ed i vigili del fuoco di Fermo. Due uomini al pronto soccorso di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

 

di Marco Pagliariccio

Incidente semi-frontale nella tarda mattinata di oggi, attorno alle 11.30, lungo la strada provinciale che da Montegiorgio conduce a Francavilla d’Ete. Il terribile impatto è avvenuto  nel territorio comunale di Montegiorgio, non lontano da Via Montese. Coinvolte nell’incidente una Ford Focus C-Max con a bordo una famiglia marocchina, padre, madre e figlia di pochi mesi, e una Fiat Punto guidata da un uomo.

Terribile lo schianto avvenuto in prossimità di una curva. Subito è stata lanciata la richiesta di aiuto. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Montegiorgio con la stazione di Servigliano, accorsi tempestivamente. Con loro anche due ambulanze della Misericordia di Montegiorgio, una dell’Arcobaleno Petritoli, l’auto medica di Monte San Pietrangeli ed i vigili del fuoco di Fermo

Ad un primo esame i due autisti, seppur feriti, erano coscienti. Attenzioni che si sono concentrate sulla bimba di pochi mesi e sulla sua mamma che si trovavano a bordo della Focus. Per tutti è stato disposto il trasporto all’ospedale Murri di Fermo. Da li è stata allertata l’eliambulanza per il trasporto della piccola e della mamma a Torrette di Ancona. I due uomini, il padre della bimba e l’altro uomo alla guida della Punto sono, invece, stati trasportati al Murri di Fermo. Nessuno, comunque, sembrerebbe versare in pericolo di vita.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti