facebook twitter rss

“Stand al Meeting di CL,
la Corte dei Conti faccia chiarezza”:
Rifondazione attacca la Regione

POLITICA - Il segretario Stefano Zuccherini critica duramente la scelta dell'esecutivo regionale. Una posizione che si aggiunge a quelle della Cgil e di Sinistra Italiana
martedì 14 Agosto 2018 - Ore 11:02
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la Cgil (LEGGI QUI) e Sinistra Italiana (LEGGI QUI), dura presa di posizione anche da parte di Rifondazione Comunista sul caso dello stand della Regione Marche all’interno del Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini.

“E’ ormai palese la collocazione politica della Giunta regionale, che fa’ il sabotaggio della legge 194 – attacca il segretario regionale Stefano Zuccherini -. Ne si vergogna pero’, di proporre ai presidi lo sfruttamento e l’indottrinamento dei giovani ragazzi che pensano ancora di frequentare una scuola laica e pubblica. Mentre si trovano in una scuola confessionale che li manda a gestire uno stand alla festa di Comunione e Liberazione tramite un progetto di alternanza scuola-lavoro. Ci auguriamo che questa modalità di finanziamento pari a 95.000 euro, valga per tutti i partiti e movimenti politici che ne facciano richiesta o che la Corte dei Conti intervenga a tutela del denaro pubblico al fine di fare chiarezza su come vengono spesi i fondi europei per l’istruzione dalla Regione Marche”.

 

Polemica per lo stand della Regione al Meeting di Rimini: “Cosa c’entra con l’alternanza scuola-lavoro?”

E’ bufera sullo stand della Regione Marche al Meeting di Comunione e Liberazione, Sinistra Italiana: “Studenti richiesti per lavorare gratis”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X