facebook twitter rss

L’orco arrestato è un richiedente asilo:
nessuna risposta davanti al Gip

FERMO - Il 25enne, che risiede a Porto Sant'Elpidio, è stato arrestato con l'accusa di aver estorto foto intime a 12 minorenni; chiede chiarezza il sindaco Franchellucci: "Se confermato che è ospite di un centro accoglienza, chiederò immediati e importanti provvedimenti per tutelare la sicurezza pubblica"
venerdì 31 Agosto 2018 - Ore 10:57
Print Friendly, PDF & Email

Rimane in carcere il 25enne pedofilo, accusato di aver molestato e ricattato 12 minorenni, fermato dopo un’attività di indagine da parte dei carabinieri di Montegranaro. Si tratta di un richiedente asilo, che si trovava ospite in una struttura di accoglienza a Porto Sant’Elpidio. L’uomo ieri è stato convocato dal Giudice per le indagini preliminari, assistito dal suo legale, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Quello sull’identità è un dettaglio non divulgato dagli inquirenti, emerso nelle ore successive alla notizia dell’arresto, che sta scatenando una raffica di commenti furibondi sui social e reazioni da parte del mondo politico, a partire dal commissario provinciale della Lega Mauro Lucentini, che ieri esortava a rendere note le generalità dell’uomo e si è rivolto anche al Viminale ed al Parlamento, scrivendo al sottosegretario del Ministero dell’interno Molteni ed al sen.Arrigoni per chiedere un interessamento.

Sulla vicenda attende notizie ufficiali il sindaco di Porto Sant’Elpidio Nazareno Franchellucci, che si è rivolto alla Prefettura per avere conferme alle indiscrezioni sull’identità dell’orco. “Alcune testate dichiarano che da fonti investigative, il venticinquenne in custodia cautelare sia ospitato in un Cas (Centro di accoglienza straordinaria) di Porto Sant’Elpidio. Ho già preso contatti con il Prefetto di Fermo per avere, una volta che anche loro ne saranno in possesso, immediate delucidazioni. Qualora tali indiscrezioni fossero confermate, la mia posizione non potrà che essere quella di chiedere agli organi ministeriali di competenza in questo Cas, sito in una struttura privata della nostra città ed i cui ospiti sono gestiti da una cooperativa, immediati ed importanti provvedimenti volti alla tutela ed alla sicurezza della nostra cittadinanza e delle comunità vicine”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X