facebook twitter rss

Fedeltà al lavoro celebrata
in Camera di Commercio,
premio a Miss Italia
(VIDEO INTERVISTA)

FERMO - Personaggio femminile la presidente dell'Ordine dei Medici Calcagni
lunedì 22 ottobre 2018 - Ore 11:09
Print Friendly, PDF & Email

Ancora una volta la Camera di Commercio di Fermo ha ospitato l’appuntamento con il Premio della fedeltà al lavoro e del progresso economico. Si tratta dell’ultima edizione del Premio fedeltà al lavoro, prima della chiusura definitiva dell’ente camerale di Fermo programmata per il prossimo 31 ottobre. Un premio che vuol evidenziare la moltitudine di aziende protagoniste, alcune da oltre 50 anni, della vita economica del Fermano.

Ad aprire la cerimonia il saluto del prefetto di Fermo Maria Luisa D’Alessandro, che ha evidenziato come in sala siano presenti alcune delle realtà imprenditoriali orgoglio del territorio fermano.

È stata poi la volta del sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, che ha sottolineato il grande lavoro di tutti gli imprenditori del distretto.

Il presidente della Camera di Commercio di Fermo Graziano Di Battista ha rimarcato l’impegno delle aziende nella promozione non solo del territorio, ma del saper fare marchigiano nel mondo grazie ai loro prodotti.

Anche in questa edizione sono stati consegnati alcuni premi speciali.  Tra questi Miss Italia 2018 per la promozione del territorio fermano e delle Marche come simbolo di bellezza nel mondo. Emozionata Carlotta Maggiorana, che ha rivissuto i momenti della premiazione della fascia di più bella d’Italia e ha ringraziato i presenti per il supporto; un legame indissolubile, quello della sua carriera con la sua terra di origine.

Tra gli altri premi speciali consegnati quello al ricercatore specializzati intelligenza artificiale Adriano Mancini e a Fermo TV quale unica emittente televisiva locale dedicato esclusivamente a Fermo e alla sua provincia.

Personaggio femminile è stata invece la dottoressa Anna Maria Calcagni, presidente dell’Ordine dei Medici e apprezzata pneumologa. Un ruolo svolto sempre con grande professionalità senza mai dimenticare l’aspetto umano sia nei rapporti con i pazienti che dell’impegno in prima persona con gli altri colleghi dell’ordine.

A condurre la cerimonia la giornalista del Tg1 Barbara Capponi. In totale sono stati 41 i premiati:

Sifa Spa (Francavilla d’Ete)

“Dalla volontà imprenditoriale dei fratelli Trasarti, nel 1968 a Francavilla d’Ete nasce lo scatolificio SIFA. I primi anni vedono l’azienda orientata a soddisfare le esigenze di imballaggio del vicino distretto calzaturiero. Gli anni ’70 e ’80 consento alla SIFA di affermarsi come realtà economica a livello regionale. Vengono poste le basi per il successivo sviluppo delle dimensioni dell’azienda. È con l’avvio del nuovo millennio che la SIFA completa la propria crescita dando vita alla nascita dell’industria del packaging. La volontà imprenditoriale dei fondatori prosegue oggi con la nuova generazione, caratterizzata dal continuo aggiornamento tecnologico degli impianti e dei processi produttivi.”

Gibas Srl (Amandola)

“Anno 1959. Nel cuore dei Monti Sibillini, precisamente in Amandola, un paesino nelle Marche, una giovane coppia aprì il primo negozio di lampadari. Era più una bottega che un negozio, come era solito chiamarla a quei tempi, e proprio qui, Basilio e Giuseppina decisero di dar vita alla loro idea imprenditoriale. Basilio era l’artigiano del ferro, aveva imparato molto bene il suo mestiere cogliendo ispirazioni nei suoi viaggi in giro per l’ Italia. Giuseppina, invece, aveva il commercio nel sangue. La passione per il proprio lavoro si trasferisce così anche ai figli che, dal 1985, continuano il loro operato. Nel 1986, dato il successo imprenditoriale, la coppia decide di sognare più in grande e costruisce uno stabilimento produttivo. La squadra commerciale cresce e l’entusiasmo del personale produttivo aumenta, coinvolgendo la piccola ma operosa comunità, nel loro progetto di rendere famose quelle creazioni luminose. Oggi Gibas esporta in tutta Europa, affacciandosi ai mercati extraeuropei e facendosi così portavoce del Made in Italy nel mondo. Dal 2016, la terza generazione guida l’azienda con lo stesso entusiasmo e creatività di Basilio e Giuseppina. Da oltre 55 anni Gibas racconta, giorno dopo giorno, la propria visione della luce alle persone.”

David Guerrini (Montegranaro)

“Nel 1956 nasce a Montegranaro, cuore del distretto calzaturiero Marchigiano, David Guerrini. Sin dall’età di 14 anni frequenta le piccole botteghe di calzolai acquisendo la sapiente arte della manualità e sperimentando al propria vocazione imprenditoriale. Nel 1980 prende corpo il sogno di una vita, l’apertura con la moglie Anna di un laboratorio per la creazione di calzature artigianali. Gli anni 2000 segnano una tappa fondamentale con l’inaugurazione del nuovo stabilimento, l’ingresso in azienda del figlio Luca e la creazione di una propria linea di calzatura di qualità: Luca Guerrini. Oggi, grazie al perfetto connubio tra tradizione manifatturiera e nuova progettualità, il calzaturificio Blue Star è un’azienda all’avanguardia ed in continua espansione.”

Alfredo Gattafoni (Porto San Giorgio)

“Un mestiere, quello legato al mondo degli ascensori, che il signor Alfredo ha iniziato ad imparare già da quando aveva 14 anni. Da lì un grande bagaglio di esperienza e conoscenze che lo hanno portato, nel 1980, a creare a Porto San Giorgio la propria azienda. Oggi la Tecnolift è una realtà consolidata che produce, monta e garantisce assistenza ascensori, a livello nazionale, con una presenza soprattutto nelle Marche e in Abruzzo. Punto di forza l’esperienza di oltre 55 anni del suo fondatore. Con il passare degli anni sono entrati in azienda anche due figli del signor Alfredo, Piero e Sauro. L’aggiornamento costante dei prodotti al passo con le ultime novità, la garanzia di massima sicurezza, l’offerta di una manutenzione professionale e costante, sono i punti di forza che hanno permesso alla Tecnolift di continuare a crescere. Il tutto sempre restando a Porto San Giorgio e appoggiandosi a consorzi di carattere nazionale per l’acquisto di materie prime di qualità.”

Nazzareno Di Chiara (Montegranaro)

“Situata nel cuore della tradizione calzaturiera, Maximoda vanta un’esperienza trentennale nella produzione e commercializzazione di accessori per calzature, pelletterie ed abbigliamento. Grande attenzione al design e alle ultime tendenze, ricercatezza dei materiali e tecnologie all’avanguardia sono gli elementi che contraddistinguono Maximoda sul mercato. Valore aggiunto la creatività dei dipendenti che sotto la guida di Nazareno Di Chiara hanno consentito all’azienda di rivoluzionare l’immagine tradizionale degli accessori: da semplice abbellimento a componente essenziale per catturare l’attenzione. Negli anni ha conquistato una posizione leader nel settore, divenendo l’azienda scelta da note firme della moda, e ampliando progressivamente la propria presenza fino a diventare protagonista dei più importanti mercati mondiali. Un’azienda che guarda al futuro anche grazie al passaggio generazionale, con il figlio di Nazareno, Stefano Di Chiara, già protagonista all’interno di MaxiModa.”

Elvezio Piattoni (Monte Urano)

“L’officina di Elvezio Piattoni è nata nel marzo 1978 creata da solo dal signor Evelzio. Nel 1981 è arrivato il primo operaio, Danilo Lattanzi. Un lavoro di squadra fatto di tanti attestati di stima da parte dei clienti. Nel 2011 il trasferimento nella nuova sede in Viale Primo Maggio nella zona industriale di Monte Urano. Poi è arrivata la decisione del figlio del signor Elvezio, Matteo, ingegnere meccanico, di unirsi alla squadra che è così cresciuta specializzandosi sempre più. Elvezio infatti oltre alla parte elettrica, ha continuato a frequentare corsi di aggiornamento per la manutenzione e installazione di climatizzatori. Successivamente l’officina si è specializzata anche in revisioni auto. I dipendenti sono diventati sei e prosegue il passaggio generazionale tra Elvezio e suo figlio Matteo che già oggi è responsabile di tutta la parte amministrativa dell’officina, il tutto con grande soddisfazione di suo padre.”

Filippo Senesi (Fermo)

“La ditta Autonoleggi Senesi Filippo a conduzione familiare svolge il servizio di noleggio autobus dal 1974, con efficienza e dedizione. La caratteristica che li distingue principalmente è la serietà e precisione nello svolgere questa attività che viene curata ancora in modo artigianale. Anni di esperienza hanno permesso di formare la competenza e le capacità di gestire con efficienza ogni richiesta da parte della clientela. La sede amministrativa è ubicata a Lido di Fermo, mentre il deposito dei veicoli a Marina Palmense. Un amico di viaggio sicuro e con le caratteristiche dell’ospitalità Made in Fermano che accompagna i clienti verso le suggestive mete turistiche nazionali ed internazionali.”

Duilio Passamonti (Fermo)

“L’impresa edile che porta il nome di Duilio Passamonti ha il suo quartiere generale in Via Castagna 29 a Capodarco di Fermo. Una realtà imprenditoriale che prosegue da ben 47 anni. Già a 14 anni il signor Duilio ha iniziato a imparare il mestiere. A 20 anni ha costruito la sua prima casa, quando ancora era un semplice dipendente. A 22 la decisione di aprire un nuovo capitolo della sua vita ed ha creato la sua impresa. Oggi può vantare al suo fianco tre operai che lavorano con lui da decenni e di cui parla con grande affetto e stima in quanto rappresentano il grande valore dell’azienda. Lavora in tutto il territorio fermano, da Capodarco a Porto San Giorgio passando per Rapagnano e Monte Urano. Una doppia festa quella per il signor Duilio in quanto ieri è stato il suo compleanno ed ha compiuto 70 anni.”

Fabi Danilo & C. Snc (Montegranaro)

“L’azienda è nata nel 1976 a Montegranaro, nel cuore del distretto della calzatura, e si occupa proprio di montaggio calzature conto terzo. Una strada aperta da Giuseppe Fabi e da suo fratello e poi andata avanti con l’ingresso del genero del signor Giuseppe e di suo figlio Danilo. Una gestione di carattere familiare come nella tradizione delle aziende del territorio. Una lavorazione all’insegna della cura del minimo dettaglio e della grande professionalità che contribuisce, ogni giorno, a rendere la nostre calzature delle vere e proprie opere d’arte.”

Calzaturificio Lorenzi Di Mazza Giovanni & C. Sas (Fermo)

“Il Marchio Lorenzi nasce nel 1983 dal comune desiderio di Giovanni Mazza e Rinaldo Camerlengo di realizzare un prodotto rigorosamente italiano e di ottima qualità. Già allora due espertissimi creativi e tecnici calzaturieri, Giovanni e Rinaldo hanno oggi trasformato e consolidato quel desiderio in una magnifica realtà costituita da un’azienda che produce 600 paia di calzature al giorno con un laboratorio di 1000 mq impiegando 40 persone. Calzature da uomo di genere classico e sportivo, interamente disegnate e prodotte in Italia con le più moderne tecnologie affiancate alle tradizionali lavorazioni italiane utilizzando esclusivamente materiali naturali: tomaie, fodere e solette sempre in vera pelle, fondi in cuoio e/o gomma. Eccellenti prodotti che hanno conquistato un crescente consenso nei mercati di tutto il mondo posizionando i marchi Lorenzi e Stefano Castelli tra i migliori del Made in Italy.

Ubaldo Scendoni (Grottazzolina)

“L’azienda agricola Scendoni Ubaldo nasce dalla tradizione mezzadrile marchigiana: nei primi anni del 1900 la famiglia Scendoni si insediò nella casa colonica del fondo nelle campagne di Grottazzolina e negli anni ’50, affrancandosi dalla condizione di mezzadria, divenne proprietaria del terreno in cui vennero coltivati inizialmente grano, olivi e viti. L’attività oggi, a conduzione familiare, è il risultato del proficuo connubio tra tradizione, esperienza ed innovazione. Spazio ai bambini con la fattoria didattica e al turismo con il bed and breakfast Fonte Carrà. L’azienda è immersa in un contesto prettamente agricolo, a metà strada tra il Mare Adriatico e i Monti Sibillini . Un luogo molto tranquillo ma anche ben collegato alle località vicine ed offre la possibilità di trascorrere piacevoli momenti a contatto con la natura, mangiare bene, osservare come la campagna circostante si modifica a seconda delle stagioni e di fare piacevoli passeggiate ed escursioni a piedi o in bici.”

Giancarlo Paniccià (Fermo)

“Una tipica casa colonica marchigiana ristrutturata mantenendo uno stile rustico e curato. Immersa nel verde della provincia di Fermo dove la famiglia Paniccià si impegna a mantenere le sue origini contadine. Frequentando l’agriturismo Il Vecchio Pioppo si ha una sensazione di ritorno alle origini. L’azienda agrituristica Il Vecchio Pioppo, nonostante la sapiente ristrutturazione, ha mantenuto intatte le caratteristiche delle cascine del passato con la prerogativa di utilizzare prodotti dell’azienda per far gustare al cliente i sapori originali dei frutti della terra. E’ con cura e attenzione che la famiglia Paniccià segue ogni aspetto dell’attività: dietro i fornelli della cucina esaltando i sapori tradizionali e nel lavoro dei campi.”

Guido Gennaro (Fermo)

“Il Salone Personal, di Via Mameli, nel quartiere San Francesco, è da oltre 50 anni una vera e propria istituzione per la città di Fermo. Merito dell’istrionico Guido Gennaro che nel corso degli anni ha tagliato i capelli e fatto al barba ai più importanti personaggi della politica fermana e regionale, imprenditori, personaggi dello spettacolo. Il suo salone è da sempre luogo di dibattiti e scambi di opinioni. Un impegno è andato anche oltre la propria attività con il lavoro all’interno di CNA pensionati come presidente per diversi mandati.”

Gino Monaldi (Sant’Elpidio a Mare)

“Gino Monaldi si iscrive come sarto nel 1966 alla Camera di Commercio, dopo essere stato a bottega come apprendista già dall’età di 11 anni, era il 1956, ad Amandola. Dopo essersi diplomato sarto a Milano ha dovuto far fronte a quella che era la situazione del periodo, con il boom delle confezioni e la crisi del personale all’interno delle sartorie. Da qui la decisione di passare al settore della lavanderia, forte di una conoscenza unica in materia di tessuti e abiti. Insieme a sua moglie Maria Eleuteri aprirono la loro lavanderia a Casette d’Ete, era il 1960. Nel 1989 la sede centrale venne trasferita a Sant’Elpidio a Mare mantenendo allo stesso tempo l’attività originale di Casette d’Ete. Nel 2007 tutta l’impresa venne spostata a Sant’Elpidio a Mare, sempre con un sguardo al passo con i tempi. 5 anni fa infatti, alla tradizionale lavanderia artigiana si è aggiunta anche quella self service a gettoni. Una storia fatta di grande passione e un legame di stima indissolubile con i clienti.”

Nuova Freccia dell’Adriatico Srl (Fermo)

“La Freccia dell’Adriatico nasce alla fine degli anni sessanta all’interno del più importante complesso calzaturiero delle Marche. Il successo della Freccia dell’Adriatico può essere sintetizzato in questa frase: “Una storia fatta di uomini”. Le fondamenta su cui poggia questa grande azienda sono le persone, che in 40 anni di attività hanno dato il proprio contributo a questa realtà. Artefice di questa strategia vincente è Vittorio Virgili nonché titolare e fondatore del Gruppo Freccia che ha trovato, nel rapporto umano con i suoi collaboratori, l’arma vincente per superare le sfide che il mercato negli anni gli ha posto. Con oltre 120 addetti, il gruppo Freccia ha sviluppato e consolidato rapporti professionali con le più grandi industrie chimiche, metalmeccaniche, agroalimentari e manifatturiere in genere.”

Scatolificio di Scheggia Vinicio & C. Sas (Montegranaro)

“La storia dello scatolificio ha inizio nel 1970 quando il suo fondatore, Gino Scheggia, vide nella produzione di scatole per calzature, una buona opportunità di crescita economica, essendo la zona marchigiana del Fermano, nota per le sue imprese calzaturiere. Nel corso degli anni lo scatolificio ha intrapreso un processo di ampliamento, anche grazie all’ingresso in azienda dell’attuale titolare Vinicio Scheggia, avvenuto nel 1979. Da una produzione iniziale basate esclusivamente su scatole per scarpe, oggi è in grado di creare scatole per capi d’abbigliamento, accessori, profumi, il tutto personalizzabile. Lo Scatolificio Scheggia è anche un esempio di crescita e rinnovamento costanti, in cui la Tradizione cammina insieme alla Tecnologia, grazie anche al nuovo portale di informazione scatolificio.com che è in grado di fornire un servizio per la creazione dell’anteprima della scatola online con la sezione crea la tua scatola.”

Falegnameria Fratini Snc (Porto Sant’Elpidio)

“La tradizione della falegnameria da oltre 100 anni. Ai primi del Novecento, di ritorno dall’Argentina, Anselmo Fratini ha aperto il suo laboratorio artigianale di falegnameria a Grottazzolina. Nel 1904, la Falegnameria Fratini utilizza il primo motore elettrico e, nel 1950, con il trasferimento a Porto S. Elpidio, inizia una nuova stagione di sviluppo e di successi. Il grande lavoro di Anselmo e Alfio porta ad una crescita esponenziale dell’azienda, dimostrando che tecnica e arte, innovazione e continuità possono camminare insieme. Un vero e proprio laboratorio di idee e soluzioni che vengono messe a disposizione dei clienti, privati o professionali, enti o organizzazioni. La capacità di plasmare il legno assecondando il gusto e la funzionalità diventa vero e proprio amore per questo materiale che a sua volta si trasforma in pezzi unici. Nel nuovo millennio, il presente della Falegnameria Fratini si chiama Francesco e Marilena.

Giano Srl (Torre San Patrizio)

“Giano è un’azienda giovane e dinamica con una lunga tradizione di passione per la calzatura e per la qualità del made in Italy. Fondata nel 1947 da Umberto Intorbida, Giano è oggi diretta dal nipote, Enrico Paniccià, che ne ha assunto la guida nel 2002. Con coraggio e determinazione Enrico è riuscito a conciliare l’anima dell’azienda di famiglia, fortemente legata al territorio, con l’innovazione e l’apertura verso nuovi mercati internazionali attraverso il licensing per marchi di prestigio. Da qui un percorso di ascesa nei mercati internazionali il tutto con un impegno costante nel sociale e sul territorio . Investe in cultura sponsorizzando stagioni teatrali, festival, progetti di integrazione culturale nelle scuole come Mus-e. Altro settore importante è quello della ricerca e formazione che vede Giano partner in importanti progetti che coinvolgono centri di ricerca, poli formativi d’eccellenza, Università.”

Roberto Diletti (Sant’Elpidio a Mare)

“L’azienda agricola Semi Liberi è nata dal forte rispetto per la natura di Roberto Diletti. Cresciuto in campagna i suoi nonni gli hanno insegnato ad amare tutto ciò che ci circonda. Già da piccolo sognava di potersi occupare della coltivazione del terreno. Crescendo è stato scoraggiato ed allontanato dalla campagna perchè si guadagnava poco. Dopo aver frequentato la scuola dell’obbligo è andato a lavorare, ma appena possibile fuggiva in campagna dai nonni. Nel 2001, con la sua famiglia, ha aperto il laboratorio artigianale di pasta all’uovo fresca “Sapori di Pasta” dove ha iniziato a capire che una cattiva alimentazione porta di conseguenza a malattie. Da qui la domanda: riusciamo noi nel nostro piccolo a produrre un grano per poter offrire una pasta a Km 0 ? Così nel 2014 ha iniziato a fare delle prove in campo, e dopo 3-4 mesi è stato “scelto” dal Saragolla Khorasan, un grano duro antico che veniva coltivato nel centro italia in passato. Quei primi 25 kili di semi sono stati il primo passo verso la realizzazione di un sogno, che lo ha portato nel 2016 ad aprire la sua azienda agricola.”

Grafiche Franchellucci Snc (Porto Sant’Elpidio)

“Una tradizione di famiglia al passo con i tempi. E’ questo il segreto del successo della realtà guidata da Renzo e Manuela Franchellucci. Un parco tecnologico di altissimo valore e soprattutto un team dinamico, esperto, affidabile ed appassionato del proprio mestiere. Ingredienti che permettono a questa azienda di essere il partner ideale di importanti griffe della moda italiana. Il ventaglio della sua offerta produttiva è molto ampio. Una sfida che si aggiorna giorno dopo giorno al passo con le nuove tecnologie. Uno dei punti di forza delle Grafiche Franchellucci è il suo sistema di gestione e controllo colore che si implementa, in una prima fase, attraverso un laboratorio interno che si occupa della formulazione e preparazione degli inchiostri anche fuori dagli standard canonici. C’è poi la fase di archiviazione di tutte le informazioni significative al fine di garantire una tracciabilità completa e la massima fedeltà nelle ristampe effettuate anche a distanza di diverso tempo.”

PERSONALITÀ FEMMINILE: Anna Maria Calcagni

“Per essersi distinta per la spiccata professionalità nel campo medico e in particolare della pneumologia, apprezzata per le doti comunicative e umane con i pazienti e i colleghi, che l’hanno portata a ricoprire l’incarico di presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Fermo. Il suo impegno come presidente dell’Ordine l’ha vista in prima linea, insieme al suo direttivo, per rispondere alla richiesta dei professionisti, ma anche degli utenti, di vedere tutelato il sistema sanitario nazionale. A questo si aggiungono le tante iniziative formative promosse dall’Ordine dei Medici su scala nazionale che hanno sempre visto al centro temi centrali come ad esempio il codice deontologico.”

Carlotta Maggiorana (Montegiorgio)

“Rappresentante della bellezza italiana nel mondo, senza mai dimenticare e tenendo ben saldo il legame con il suo territorio di origine, diventandone ambasciatrice con la grande passione che la caratterizza. Carlotta infatti è vissuta sin dalla nascita a Montegiorgio, dove è cresciuta con la sua famiglia ed ha frequentato le scuole. E proprio nella sua Montegiorgio è tornata per festeggiare il titolo di Miss Italia 2018 insieme a coloro che l’hanno vista crescere ed affermarsi nel mondo dello spettacolo. Un legame profondo anche con la Valdaso e Petritoli. Oggi Carlotta rappresenta la bellezza italiana nel mondo ed ha dedicato la sua vittoria alla popolazioni terremotate della sua regione e della sua provincia di Fermo che contribuirà a far conoscere a livello internazionale.”

Adriano Mancini (Fermo)

“Perché con la sua attività di ricerca in materia d’intelligenza artificiale rappresenta un motivo di orgoglio per il territorio Fermano e una speranza per tanti giovani che si impegnano nel loro percorso di studi e formazione e che sanno sognare. Adriano Mancini vanta un curriculum accademico e di ricerca davvero importante, con il conseguimento di numerosi premi. Negli ultimi anni ha dedicato molta attenzione alle tematiche di agricoltura di precisione con lavori che mirano a risolvere problematiche come l’identificazione di fattori di stress come la carenza d’acqua grazi ai dati che vengono tele-rilevati via satellite. Attività di ricerca e trasferimento tecnologico che si concretizza anche nell’uso avanzato di sistemi meccatronici. Studi anche sulla robotica mobile e veicoli senza pilota terrestri.”

Media Promo Agency (Fermo)

“E’ il 28 luglio del 2012 quando prende vita, su iniziativa di Fabio Scatasta, la prima emittente televisiva interamente fermana con la produzione di programmi tv su fatti di cronaca, eventi, rievocazioni, feste folkloristiche. Un canale, Fermo Tv, che porta la bellezza delle nostra terre e la bontà delle nostre eccellenze in tutta la regione e anche oltre 24 ore su 24. Un’ampia copertura viene fornita anche agli eventi sportivi del territorio e alle imprese locali. Un canale televisivo dunque, in prima linea, nella promozione di tutto quello che caratterizza la nostra provincia.”

Andrea Marsili (Petritoli)

“La Cooperativa Tu.Ris.Marche è nata nel mese di ottobre 2014 e, fino ad oggi, ha ricevuto moltissimi riconoscimenti. In Tu.Ris.Marche si identificano un gruppo di 3 giovani ragazzi, Andrea Marsili, Danilo Federici e Francesco Marinucci, che con molta fiducia hanno unito le loro forze, entrando nel mondo del lavoro. Al centro del loro impegno l’ideazione di un’efficace sistema per la valorizzazione del ricco patrimonio storico – culturale – ambientale – eno-gastronomico che la Regione Marche vanta. Tra i numerosi progetti c’è quello denominato: “ Un Monumento, Un’Azienda” il messaggio è che entrambi appartengono al patrimonio storico-culturale che identifica un territorio.

Andrea Eugeni (Magliano di Tenna)

“Motto della Eugeni Tecnologie è: “Digitalizzare la scuola è possibile, solo se creiamo strumenti semplici, possibili da acquistare” Simbolo del made in Italy come unico produttore e distributore dei suoi prodotti per l’insegnamento digitale in Italia. Design, funzionalità e convenienza a servizio e a misura dell’insegnante e della scuola italiana. Tutti i prodotti realizzati vogliono eliminare le barriere per un utilizzo più largo possibile degli strumenti informatici da parte dei docenti, tenendo conto del loro normale livello di preparazione rispetto ai nativi digitali ai quali devono trasmettere contenuti. Tutti i prodotti sono pensati, progettati e prodotti in Italia , per una assoluta differenziazione da quelli provenienti dai mercati asiatici o da quelli super costosi americani.”

Paola Di Girolamo (Sant’Elpidio a Mare)

“P’ Orto Franco nasce da un incontro. Roberto e Paola si conoscono per caso, tra una pattinata e l’altra, durante un pomeriggio estivo sul lungomare di Porto Sant’Elpidio. Ed è subito amore. Roberto è da poco diventato agricoltore a tutti gli effetti, e ha già all’attivo una serie singolare di esperienze: architetto, candidato sindaco, viaggiatore. È un vulcano di idee in continua eruzione. Paola già da tempo aveva in mente di dedicarsi alla terra, ma non era riuscita ancora a concretizzare questo suo sogno. Iniziano da subito a collaborare in maniera saltuaria, ma l’idea di lavorare la terra insieme a tempo pieno cresce man mano che passano i giorni. Tra febbraio e marzo 2017 viene prendendo forma quella che poi diventerà l’azienda P’Orto Franco. La coppia diventa subito un quartetto perché le due sorelle di Paola, Lucia e Chiara. Ad aprile 2017 parte il rodaggio della squadra piantando un grande e variegato orto, e nel giugno successivo viene fondata l’azienda agricola. Un vero gioco di squadra.”

Niccolò Brandoni (Porto Sant’Elpidio)

“L’attività Smoky Lab nasce tre anni fa dopo un’esperienza avuta all’estero da Nicolò, lavorando in alcuni locali di cucina ebraica che facevano affumicatura e trattavano direttamente solo materie prime locali. Questo format di attività lo ha riportato a casa, nella sua Porto Sant’Elpidio, lungo la Statale Adriatica. A dargli una mano la sua ragazza Alice Marziali. Poi è arrivato anche un altro collaboratore, Daniele. La filosofia del locale è produrre in maniera autonoma tutto ciò che possono fare in prima persona: hamburger, marinate, salse, tutto artigianale. Unica eccezione il pane per gli hamburger, commissionato ad un forno locale che lo produce appositamente per loro. Viene usata carne 100% marchigiana come per il manzo, mentre per le tipologie di carne più particolari al massimo si arriva in Emilia Romagna. Stessa filosofia anche per le bevande dove ci si rivolge a piccole aziende locali. Così anche per le verdure, che arrivano direttamente dagli agricoltori del fermano fino alla legna usata per l’affumicatura, tutta del territorio e stagionata personalmente.

F.lli De Carlonis Paolo & Pietro Snc (Campofilone e Lapedona)

“Una vita di lavoro, due generazioni che si passano il testimone all’insegna dell’innovazione ma anche, e soprattutto, della continuità nella qualità e di un cuore che era, e resta, il territorio Fermano. I fratelli Paolo e Pietro De Carlonis, eredi di Enzo e Daniela, fondatori della storica azienda pastificio De Carlonis nata nel 1968 ne hanno preso le redini. Con i figli è arrivato anche un nuovo stabilimento. Priorità è senza dubbio la qualità non solo nei sapori e negli ingredienti ma anche nella cura dei dettagli e nella preparazione dei prodotti. Alla De Carlonis infatti nulla e lasciato al caso. Ogni singolo prodotto viene accuratamente seguito durante la preparazione, nella fase del confezionamento e nei tempi e nei modi della consegna, perchè la qualità non si riconosce solo dal gusto e dal sapore, ma anche dalla serietà con cui viene prodotta.”

Salumificio Ciriaci Srl (Ortezzano)

“Una storia all’insegna del passaggio generazionale. Benito Ciriaci da giovane, ereditò da suo padre Lorenzo, le conoscenze nel mondo dell’agroalimentare. Papà Lorenzo infatti, comprava i prosciutti nelle campagne barattandoli con il lardo che all’epoca aveva un grande valore. Li portava a casa, li salava e li stagionava. Con le rifilature faceva un salame ‘speciale’ conosciuto oggi da tutti come il ciauscolo, uno dei simboli del nostro territorio. Tutti prodotti che venivano poi venduti soprattutto a Roma. Nel 1978 arriva l’idea di Benito e di sua moglie Elvira di dare vita al Salumificio Ciriaci creando un’azienda capace di portare a tavola prodotti di qualita’, sani, genuini e soprattutto lavorati con metodi tradizionali. Un’eredità che è stata tramandata da padre in figlio, da allora fino ad oggi. Da Lorenzo a Benito, da Benito a sua figlia Graziella e da Graziella a Paolo ed Elisa. Lo stesso vale per i dipendenti, molti dei quali, hanno avuto nonni, genitori o zii che lavoravano in azienda. Benito è stato resta ancora un pilastro del salumificio Ciriaci.”

Simone Tosi (Monte Vidon Corrado)

“Le origini del Bar Zega risalgono agli anni ’20. Tutto è iniziato con una cantina dedicata al vino, per iniziativa del bisnonno di Simone Tosi, Giuseppe Zega. Negli anni ’40 l’attività è stata trasformata in bar e alimentari e il timone è passato a nonno Ennio. Un passaggio generazionale che è cresciuto fino all’ingresso di Simone nel 1997. Grazie alle sue idee in Bar Zega si differenzia per la particolarità del prodotti offerti. Dalla ricerca nei vari tipi di cioccolato alle degustazioni estive sulla scalinata vicino al bar. Una passione cresciuta sempre di più che ha permesso anche di superare le difficoltà di un mestiere che impone orari molti pesanti. Un clientela fatta soprattutto da giovani che conferiscono al bar una freschezza ed energia inimitabile.”

Antonio Biancucci (Fermo)

“Antonio nel 1980 eredita un appezzamento di terreno in cui suo padre Marino, a Fermo, coltivava a rotazione bietole, grano, girasole e foraggio. Ma Antonio lavora in un calzaturificio e la sua vita scorre così, senza interessarsi particolarmente a quel pezzo di terra, rimane comunque in contatto con la Coldiretti di cui suo padre era grande sostenitore. Nel 2000 frequenta corsi per l’olivicoltura e Antonio inizia ad appassionarsi a questo settore finché, nel 2005, il settore della calzatura entra in crisi e Antonio decide così di trasformare quella sua nuova passione in lavoro. Nel 2012, apre con la moglie Rosella il proprio punto di vendita diretta Campagna Amica dove si possono trovare frutti succulenti e ovviamente l’olio extravergine di oliva.”

Maria Pia Castelli (Monte Urano)

“L’Azienda Agricola “Maria Pia Castelli” propone vini pregiati prodotti artigianalmente, con uve selezionate e con i migliori strumenti, in un perfetto connubio tra tradizione e innovazione. L’azienda nasce nel 1999 dalla passione e dalle mani esperte del padre di Maria Pia, Erasmo Castelli, con il preciso intento di produrre vini di alta qualità. Da allora l’azienda, guidata da Maria Pia e dal marito Enrico Bartoletti, ha saputo raggiungere nel giro di pochi anni altissimi standard qualitativi, affermandosi nel mercato nazionale e internazionale come una delle proposte più interessanti nel panorama dei vini del Piceno.”

Carlo Mori (Fermo)

“La impresa Mori Carlo srl è tra le realtà italiane più qualificate per la realizzazione e commercializzazione di attrezzature per la pesca mediterranea ed oceanica. La produzione si colloca nei più importanti porti pescherecci del mondo. Mori Carlo srl dispone di un vasto catalogo di articoli dedicati a diversi tipi di pesca, tutti con le caratteristiche comuni che li contraddistinguono. Una efficienza superiore a qualsiasi altra apparecchiatura, qualità e durata nel tempo ineguagliabili, il tutto a costi nemmeno comparabili con prodotti della stessa classe. Gli stabilimenti si sviluppano su un’area di circa 14.000 metri quadri e sono equipaggiati con macchinari che garantiscono uno standard qualitativo elevato e costante.

Anna Maria Colibazzi (Magliano di Tenna)

“La parrucchieria Anna è nata nel 1981. All’epoca appena 19enne la signora Anna Maria cercava un locale dove aprire un negozio. Giovanissima ma spinta da una grande passione è arrivata a Magliano di Tenna dove ha trovato uno spazio adatto ed ha avviato la propria attività, visto che in zona non c’era neanche una parrucchiera. Grazie all’amore incondizionato per questo mestiere la signora Anna Maria è partita con un negozio piccolo poi dopo qualche anno è riuscita a coronare il suo sogno di creare un salone più grande. L’attività è andata subito molto bene. A fare la differenza il clima familiare, cercando di impostare il lavoro e l’ambiente basandosi sull’idea che una persona si deve sentire a casa e in famiglia. Tanta passione e tanta e voglia di lavorare sono il segreto del successo di Anna Maria che ha anche formato diverse ragazze che hanno intrapreso la loro strada nel mondo del lavoro.”

Pierina Scipione (Pierina Scipione)

“La Lavanderia Sangiorgese è attiva al civico 68 in via Mazzini fin dal 7 luglio 1967. Un periodo in cui non c’erano le moderne attrezzature e l’attività di stiro era davvero difficoltosa con il ferro che arrivava a pesare ben sette chili. Un percorso, quella della signora Pierina, fatto di grande determinazione e tanti sacrifici, che l’hanno vista supportata dal marito Mario e dai suoi figli Francesco e Sabrina. La loro professionalità e l’attaccamento quotidiano al lavoro sono un esempio per le nuove generazioni e hanno permesso alla lavanderia sangiorgese di avere nel corso degli anni migliaia di clienti. Una curiosità. Lo scorso anno la lavanderia ha ricevuto il riconoscimento dal sindaco Nicola Loira per i 50 anni di attività, una ricorrenza che ha coinciso anche con i 50 anni di nozze della signora Pierina e di Mario.

Tiziana Malintoppi (Monte Urano)

“Il centro estetico di Tiziana Malintoppi è nato 31 anni fa a seguito della grande passione per l’estetica avuta sin da ragazzina. Un amore per questo mestiere che ha coltivato negli anni cercando sempre di migliorarsi, cercando di essere all’avanguardia sulle novità dei prodotti ed al passo con le nuove apparecchiature. Da qui i costanti aggiornamenti sull’utilizzo dei nuovi strumenti. Ad arricchire il lavoro di Tiziana la presenza delle sue collaboratrici, giovani ragazze che sono motivo di crescita per il centro che offre prodotti e trattamenti di altissima qualità. L’estetica di trent’anni fa non ha nulla a che vedere con quella attuale, tanti passi avanti sono stati fatti e per questo Tiziana ha sempre voluto garantire alle sue clienti prodotti testati, sicuri e risultati concreti.”

Daniela Capriotti

“Dal novembre del 1982 commessa della Farmacia Bini della dottoressa Maria Strippoli. Tutto è iniziato con una sostituzione per una maternità. Dovevano essere 5 mesi e invece sono passati 36 anni. Una figura sempre disponibile con le richieste dei clienti, diventata un supporto indispensabile per la figura del farmacista, in una delle attività di riferimento per il centro storico della città di Fermo. Un rapporto professionale che ne corso degli anni si è trasformato in amicizia e stima reciproca.”

Fabrizio Pagliarini (Fermo)

“Fabrizio da ben 37 anni si trova al fianco del signor Duilio Passamonti come dipendente della sua impresa edile ubicata a Capodarco. Un vero e proprio record in un settore in cui il passaggio da un’impresa all’altra è molto comune. Un lavoro iniziato a 15 anni e grazie agli insegnamenti ricevuti si è specializzato sempre più diventando una figura essenziale all’interno dell’impresa. Insieme ai suoi colleghi e alla grande passione del signor Duilio si lavora rigorosamente in squadra. Una figura di fiducia tanto che il signor Duilio vorrebbe lasciare a lui e ad i suoi collaboratori le redini dell’impresa edile.”

Primo Tacchetti

“Dipendente Coldiretti dal novembre del 1973 quella di primo Tacchetti è una vera e propria passione per il mondo dell’agricoltura. Un impegno che va ben oltre gli orari di lavoro e che gli hanno fatto guadagnare la stima di tutti, a livello locale e nazionale. Ha ricoperto per trent’anni il ruolo di segretario di zona per 30 anni, e da 6 anni è collaboratore e corrispondente nazionale del Patronato Epaca per l’assistenza dei coltivatori. Ricopre inoltre l’incarico di presidente della ATC (Ambiente Territorio e Caccia) nonché consigliere della Camera di Commercio di Fermo. Il tutto caratterizzato dal grande amore per la sua terra, e per coloro che, ogni giorno, la lavorano per offrirci prodotti sani e a chilometro zero.”

Mariella Giudici (Campofilone)

“La signora Mariella nei suoi 34 anni di servizio ha dimostrato costantemente grande laboriosità e intraprendenza contribuendo in maniera decisiva alla crescita e al consolidamento dell’azienda Spinosi, specializzata nella produzione di pasta artigianale tra cui i famosi maccheroncini. Assunta come pastaia si è distinta fin da subito per attitudine all’attività, professionalità, serietà ed affidabilità. Attualmente ricopre il ruolo di pastaia e di responsabile del laboratorio/punto vendita di Cupra Marittima. Grazie al suo comportamento esemplare è diventata un punto di riferimento per tutti.”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X