facebook twitter rss

Il teatro per ragazzi, scuole e famiglie compie 33 anni: TIR mette in rete le Marche
VIDEO INTERVISTA

PORTO SAN GIORGIO - Marco Renzi: "La rete è nel mio Dna, dal teatro per ragazzi che ha raggiunto i 33 anni, allo stesso Carnevale. Mi piace sempre lavorare al plurale. La pluralità è una ricchezza come lo è la diversità"
martedì 13 Novembre 2018 - Ore 13:36
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

“Portate i vostri figli a teatro, un giorno vi ringrazieranno”. Questo lo slogan della 33esima edizione della rassegna Teatri in Rete. 

Fermo, Porto San Giorgio, Montegiorgio, Montegranaro, Monte San Giusto, Grottammare, Comunanza, Treia, Civitanova Marche, Osimo: questi i comuni che hanno aderito  alla nuova edizione, la 33esima per l’esattezza, del circuito intercomunale di teatro per ragazzi, scuola, famiglie. Direttore artistico della rassegna Marco Renzi, la cui passione ed esperienza rappresentano una garanzia. Al suo fianco  la Mabò Band, a cui è affidata la direzione per Monte San Giusto e Specchi Sonori per Osimo. 

“Ogni anno viene scelto per la conferenza di presentazione uno dei comuni che ospitano la rassegna – ha esordito questa mattina l’assessore alla Cultura Elisabetta Baldassarri – e sono onorata che sia toccato a Porto San Giorgio. Un Comune quest’ultimo che, da ben 22 anni, può vantare una tradizione di teatro per ragazzi e famiglie. Siamo molto contenti di questo traguardo che nel corso degli anni ha riscosso sempre grande successo di pubblico di bambini e non solo per la grande qualità degli appuntamenti e delle compagnie che sono andate in scena nel corso di questi anni la domenica a teatro”.

E proprio con ‘Domenica a Teatro’ Porto San Giorgio può vantare uno dei cartelloni più sostanziosi, con ben sette appuntamenti da non perdere: “Un programma quello di quest’anno davvero bello e accattivante – ha aggiunto l’assessore Baldassarri – il primo appuntamento è previsto per il 18 novembre alle ore 17. Invito a fare anche l’abbonamento alla stagione di teatro per ragazzi perché consente non solo un risparmio, ma anche la possibilità di avere posti migliori per tutti gli appuntamenti”.

Per quanto riguarda il territorio fermano, oltre al comune sangiorgese ci sono anche Fermo, Montegiorgio e Montegranaro. Un comune quest’ultimo che con Veregra Street e la rassegna ‘Tutti Fuori’, può vantare una grande tradizione e sensibilità verso la programmazione per giovanissimi e famiglie. L’assessore Giacomo Beverati ha sottolineato: “Dare vita a un cartellone come questo significa collaborazione concreta tra enti locali. Per noi è un onore ma anche opportunità per animare i nostri due teatri.  Abbiamo in programma anche l’aggiunta di un appuntamento speciale per il programma natalizio, fissato per il tre gennaio. Un treno per ragazzi che vede alla guida Marco Renzi e che passa per Porto San Giorgio, Montegranaro e coinvolge gli altri comuni della regione. Dieci voci insieme parlano più forte che una voce sola”.

Al timone del circuito, appunto, il direttore artistico Marco Renzi: “Siamo arrivati alla 33esima edizione. Siamo partiti con tre comuni con una rassegna che si chiamava ‘A tutta velocità’ e vedeva coinvolte esclusivamente le scuole di Fermo, Sant’Elpidio a Mare e Montegiorgio. Dieci anni dopo abbiamo iniziato ad aggiungere anche gli appuntamenti nei teatri. Circuito che, con il passare degli anni si è allargato arrivando a coinvolgere ben 4 province”.

Tra le ricchezze di ‘Teatri in Rete’, la coesistenza di appuntamenti all’interno del contesto scolastico e degli spettacoli a teatro da vivere in famiglia: “Percorsi che da sempre convivono insieme – ha spiegato Marco Renzi –  Portare la classe a teatro rappresenta un importante tassello dell’attività didattica. Il punto di debolezza è che non siamo di fronte ad una libera scelta. Nell’andare a teatro invece quello della scelta volontaria rappresenta il punto di forza, c’è il fatto che la scuola abbraccia tutti, anche quelle famiglie che non hanno l’abitudine di frequentare i teatri. Due esperienze che insieme si completano“.

Un cartellone quanto mai variegato che vedrà a Montegranaro una collaborazione con il ‘Veregra Street’ dando vita al ‘Veregra Children Winter’, con una programmazione riservata ai bambini e ragazzi. Ci saranno quattro appuntamenti oltre ad uno natalizio il 3 gennaio al teatro ‘La Perla’.

“Prevista inoltre una convezione con i ristoranti – hanno spiegato Renzi e Beverati – visto che gli spettacoli si svolgeranno il sabato alle ore 18, per coloro che presenteranno il biglietto nei vari ristoranti della città, è previsto un menù speciale. Un modo per animare e coinvolgere anche il settore commerciale.”.

Un circuito che rappresenta una ricchezze ed un’opportunità “Per uscire dal mondo virtuale – ha spiegato Marco Renzi – e incontrare lo spettacolo dal vivo, con persone in carne ed ossa che raccontano una storia attraverso la quale crescere, avere paura, identificarsi con i personaggi. Va educato un pubblico del futuro. Se i nostri teatri hanno oggi più pubblico rispetto a 33 anni fa forse un po’ di merito è anche di questa iniziativa”.

Sul fare rete inoltre Marco Renzi è un vero e proprio maestro: “La rete è nel mio Dna, dal teatro per ragazzi che ha raggiunto i 33 anni allo stesso Carnevale. Mi piace sempre lavorare al plurale. Anche la direzione artistica è al plurale con Monte San Giusto e Osimo. Lo stesso festival Marameo è in rete. Secondo me la pluralità è una ricchezza come lo è la diversità, soprattutto in questi tristi momenti dove c’è paura, timore ecc. Popoli di diverso genere, lingua, cultura, che si mettono insieme non sono motivo di preoccupazione ma di crescita per tutti.”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X