facebook twitter rss

Raffica di controlli antidroga nelle scuole: in campo polizia, carabinieri e finanza (foto e video)

FERMANO - In campo carabinieri, polizia e guardia di finanza con due unità cinofile delle Fiamme gialle. Al setaccio diversi istituti scolastici
Print Friendly, PDF & Email

Uno dei controlli in classe svoltisi questa mattina

 

di redazione CF

Mattinata di controlli antidroga interforze, quella organizzata per oggi, dalla  prefettura, nella persona del prefetto Maria Luisa D’Alessandro e, a seguito del comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica, il questore ha emesso apposita ordinanza. Così in campo gli agenti della polizia di Stato, i carabinieri e la guardia di finanza. Con, a supporto, anche due unità cinofile delle Gruppo della Guardia di Finanza di Fermo.

Insomma stamattina le divise del Fermano sono tornate a fare quadrato per contrastare lo spaccio e il consumo di sostante stupefacenti. E nello specifico per monitorare lo ‘stato di salute’ degli istituti scolastici del Fermano, a partire da quelli del capoluogo di provincia. Controlli durante gli orari di ingresso e, con ogni probabilità, anche in uscita dalle scuole. Ma non solo droga. Le forze dell’ordine sono in campo da questa mattina anche per monitorare gli spostamenti di alcuni gruppetti di giovani nel tentativo di reprimere eventuali atti vandalici, come quelli registrati di recente a Fermo, a danno delle nuove scale mobili.

Più che un’operazione di repressione un messaggio chiaro agli studenti e agli spacciatori. I controlli e le forze dell’ordine sono anche a scuola. E, non secondario, l’obiettivo di tranquillizzare alunni e docenti sul fenomeno dello spaccio e dell’assunzione di sostanze stupefacenti. Un rapporto diretto, di collaborazione, dunque, tra le divise, gli insegnanti e gli alunni. Con un gioco di squadra indispensabile nella lotta alla droga. Tutto, si diceva, parte dalla prefettura che ha disposto, nel comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, simili controlli.

Dunque c’è da stare certi che quelli di questa mattina non sono i primi ma non saranno nemmeno gli ultimi. Anche nelle scuole. Al momento non risultano, fortunatamente, sostanze stupefacenti rinvenute dalle forze dell’ordine, guidate dal fiuto dei cani ‘finanzieri’. Ma per conoscere con esattezza l’esito dei controlli non resta che attenderne la conclusione.

E sempre avendo come fari la legalità e la tutela delle nuove generazioni, le forze dell’ordine hanno posto attenzione ai pubblici esercizi per evitare la somministrazione di bevande alcoliche ai più giovani. E da questo punto di vista si è riscontrata una generale serietà e attenzione alle norme da parte degli esercenti.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti