facebook twitter rss

Le Pmi nell’era della finanza integrata
Il presidente Cosvim: “Serve un cambiamento radicale”

PORTO SAN GIORGIO - Incontro al David Palace Hotel con importanti relatori, incentrato sul tema dell’accesso al supporto finanziario da parte delle aziende
Print Friendly, PDF & Email

L’accesso al supporto finanziario da sempre rappresenta il tema di fondo nella gestione delle aziende: di questo si è parlato all’incontro promosso da Cosvim dal titolo “È arrivata l’era della finanza integrata per le Pmi” tenutosi nei giorni scorsi all’Hotel David Palace di Porto San Giorgio.

Nella sua introduzione il presidente Cosvim Massimo Valentini ha sottolineato come negli ultimi sette anni le imprese con meno di 20 addetti hanno avuto un calo di credito bancario del 29,5% e del 2,2% nell’ultimo anno con punte del -36,8% nelle Marche. “Questo quadro impone un cambiamento radicale nella gestione della finanza d’impresa che deve necessariamente abbandonare l’impostazione banco centrica, per cui la finanza integrata per le imprese si presenta come obbligata discriminando tra chi potrà continuare a sviluppare la propria azienda e chi sarà marginalizzato”.

Sono poi intervenuti quelli che per Cosvim sono diventati gli interlocutori principali nel progetto di Finanza Integrata per le imprese.

Carlo de Simone, responsabile delle Relazioni Esterne Sace – Simest ha presentato i prodotti finanziari innovativi per il supporto alle PMI che intendono promuovere attività all’estero con finanziamenti i cui tassi risultano realmente agevolati (tasso finale dello 0,087). Sace-Simest del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, sostiene le imprese nel cammino verso i mercati esteri: dalle spese per studi di fattibilità a quelle per la partecipazione a Fiere, Mostre e Missioni di Sistema, da quelle per l’apertura di un ufficio di rappresentanza a finanziamenti per rafforzare la capacità di export. Simest si affianca anche come partner istituzionale e di minoranza fornendo capitale per investimenti diretti all’estero.

Con Marta Pellegrino, Area Manager della Harley & Dikkinson, si è passati al tema, molto importante per i territori colpiti dal terremoto del 2016, delle cessioni del credito per il sisma e l’eco bonus grazie all’accordo sottoscritto con Cosvim. Con la piattaforma WikiBuilding è possibile il coinvolgimento tanto dei professionisti e delle imprese appaltatrici quanto dei partner industriali, acquirenti finali della detrazione quali Eni che compra il credito d’imposta: con questo accordo i condòmini possono riqualificare, rendere sicuri e incrementare il valore degli edifici in cui abitano spendendo il 30% dei costi effettivi e avendo garantito un lavoro di qualità da imprese qualificate.

Riguardando la finanza alle Pmi l’incontro non poteva non prevedere il coinvolgimento di un importante interlocutore bancario, con l’intervento del dg di Banco Marchigiano Marco Moreschi: una banca di rilevanza regionale, con le recenti acquisizioni di alcune filiali della Cassa di Loreto e soprattutto di Bcc di Suasa, e per questo motivo vuole diventare il vero punto di riferimento delle Pmi marchigiane nel supporto finanziario bancario.

L’intervento di Roberto Imbimbo Presidente della Icf Advisor Minibond ha riportato il focus sugli strumenti di finanza alternativa a favore delle PMI, con uno strumento il MiniBond appunto oggi accessibile anche alle medie/piccole aziende: nel suo intervento Imbimbo ha infatti ricordato la recente emissione per una azienda vitivinicola del territorio, Cantina Offida, da Cosvim supportata per la emissione del suo primo minibond.

Le ultime comunicazioni sono state di Simone Frasson e Alessandro Schiavoni di Cosvim, con le principali novità di accesso al credito in modo integrativo ed alternativo rispetto al canale bancario: dagli accordi sottoscritti da Cosvim con importanti player del fintech per permettere alle Pmi la cessione dei crediti on line in pro-soluto alla collaborazione con Marchex per l’utilizzo della moneta complementare e le nuove tecnologie della block chain, dalla cessione dei crediti delle pubbliche amministrazioni e/o delle grandi aziende in pro-soluto, fino ai programmi di microcredito con la garanzia di Mcc fino alle ultime novità in tema di agevolazioni, bandi e contributi che grazie al nuovo servizio di Cosvim sono accessibili anche la Pmi e microimprese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti