fbpx
facebook twitter rss

Occhio a furti e raggiri: Camera di commercio e Fermo Cts lanciano il “Bignami” per gli operatori

FERMO - Presentato insieme al prefetto Filippi e al maggiore Peluso il Manuale per la tutela delle attività commerciali: "Sinergia tra istituzioni e categorie sempre più importante"
martedì 9 Luglio 2019 - Ore 14:57
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Un manuale di comportamento in caso di furti o rapine, suggerimenti per non cadere in truffe, reali o telematiche, piccoli accorgimenti per rinsaldare il rapporto tra attività produttive, istituzioni e forze dell’ordine. Tutto questo si trova nel Manuale per la tutela delle attività commerciali, presentato questa mattina da Camera di commercio delle Marche e Fermo Cts. Un opuscolo di una trentina di pagine, supportato dalle efficaci vignette di Daniele Ripani, che suggerisce come agire in occasione di furti, taccheggi, truffe e rapine. A salutare il nuovo strumento, 4.800 copie da distribuire alle attività, il prefetto di Fermo Vincenza Filippi, il sindaco Paolo Calcinaro, il presidente dell’ente camerale Gino Sabatini, il presidente di Fermo Cts Basilio Giacomozzi.

“Uno strumento utile ed agile – lo valuta il prefetto Filippi – fornisce elementi che servono come appoggio ai siti istituzionali del Ministero dell’interno. Una proposta che evidenzia come l’ente camerale non serva solo a livello di promozione. La prevenzione è molto importante, questi strumenti si coniugano bene con le forze dell’ordine”.

“In città si sta formando una rete di cui sono molto soddisfatto – puntualizza Calcinaro – Un aumento tangibile di presenza delle forze dell’ordine, anche se attendiamo sempre più risorse. Cresce la videosorveglianza, utile come deterrente e come strumento di indagine. Quando in un territorio tutte le istituzioni forniscono il massimo supporto abbiamo un valore aggiunto”.

Giacomozzi ringrazia le altre due anime dell’Ufficio di presidenza Fermo Cts, Ennio Viozzi e Vittorio Ferracuti. “Lo abbiamo pubblicato perchè molti ci chiedevano come comportarsi in caso di furti o altre situazioni sgradevoli. Sono semplici consigli, che distribuiremo agli operatori della Provincia”. Il presidente della Camera di commercio Sabatini sottolinea “la stretta vicinanza delle istituzioni, testimoniata oggi dal Prefetto. Abbiamo un tessuto imprenditoriale sano che tiene al principio della legalità. Ringrazio tutti gli attori di questo percorso, il manuale è un’eredità che ricevo dal presidente Di Battista. L’ente camerale ritiene che la legalità sia perno di crescita culturale e del sistema produttivo. Il Fermano deve essere leader, sia a livello produttivo che associativo, Calcinaro è il primo sindaco che ho incontrato da presidente della Camera unica e a breve apriremo un bando insieme al Comune. Il prossimo obiettivo è aprire degli sportelli della legalità”.

Alla presentazione anche il maggiore Roland Peluso, comandante della compagnia carabinieri Fermo, che raccomanda: “In caso di rapine, non si deve reagire. Non sappiamo mai con chi abbiamo a che fare e mettere a rischio la vita per beni materiali è sempre sbagliato. Un buon impianto antirapina ed un sistema di videosorveglianza possono essere utili. Conosciamo le categorie più a rischio, dalle gioiellerie agli agenti di commercio. Difficilmente ormai si attaccano le banche, perchè anche i rapinatori sanno che alle casse non c’è contante disponibile”.

In chiusura il saluto di Maria Teresa Scriboni per Confcommercio, che coglie l’occasione per evidenziare “nuove forme di fenomeni criminosi. Purtroppo affrontiamo una recrudescenza di atti vandalici, soprattutto sulla costa, da parte di bande di minori. Credo debba essere obiettivo comune quello di riportare serenità ed ordine, anche se comprendo le difficoltà di agire nei confronti di soggetti che non hanno neanche la maggiore età”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X