facebook twitter rss

L’INTERVISTA
Gaia sogna Miss Italia: “Spero di rappresentare al meglio la mia terra”

JESOLO - "Il livello è molto alto - racconta Gaia - si avverte un clima abbastanza teso.  Non è facilissimo, i ritmi sono molto faticosi. Finiamo la sera tardi e ci alziamo la mattina presto. Grazie allo studio della danza sono abituata a questa disciplina e fortunatamente non ho particolari problemi"
Print Friendly, PDF & Email

 

Le 80 finaliste di Miss Italia (Foto Miss Italia.it)

di Paolo Paoletti

Abbiamo sentito Gaia in uno dei rari momenti di pausa. In questi giorni infatti fervono i preparativi  al PalaInvent di Jesolo per la diretta su Rai Uno di Venerdì 6 settembre al termine della quale verrà incoronata la nuova Miss Italia 2019. Ritmi non facili. Una disciplina alla quale però Gaia Foglini, finalista fermana dell’edizione 2019 del prestigioso concorso di bellezza, è abituata visti gli anni di studio nelle più importanti scuole di danza del mondo, da Vienna alla Scala di Milano. 

18 anni di Fermo, è alta 1.73 e ha occhi e capelli castani; studentessa al liceo linguistico, è ballerina diplomata all’Accademia Statale Staatsoper di Vienna. Dopo avere danzato anche alla Scala di Milano, il suo sogno più grande è diventare prima ballerina e lavorare nelle grandi compagnie internazionali.

Gaia è arrivata a Jesolo dopo aver prima conquistato la fascia di Miss Sorriso Marche e poi superato le durissime prefinali.“Uno dei momenti più delicati – ci racconta – sono state le selezioni per l’accesso alla finale davanti alle giuria tecnica. Da 187 siamo passate ad 80 selezionate per la finalissima del 6 settembre. Inutile dire la grande emozione, ora siamo qui a Jesolo. In questi giorni stiamo facendo moltissime prove. Dalle coreografie dei balletti agli abiti che dovremo indossare per le varie sfilate E ancora servizi fotografici, manifestazione con gli sponsor, parate qui a Jesolo e tanto altro. Ieri ad esempio abbiamo scattato anche le foto ufficiali che appariranno durante il momento della votazioni e sul sito ufficiale”.

Il numero da ricordare per le votazioni sarà proprio il 43, quello assegnato a Gaia Foglini. Intanto tutta Fermo e il territorio provinciale si stanno mobilitando per votarla e per replicare il successo dello scorso anno che ha visto trionfare le Marche e il Fermano con la montegiorgese Carlotta Maggiorana.

“Il livello è molto alto – ci racconta Gaia – si avverte un clima abbastanza teso.  Non è facilissimo, i ritmi sono molto faticosi. Finiamo la sera tardi e ci alziamo la mattina presto. Grazie allo studio della danza sono abituata a questa disciplina e fortunatamente non ho particolari problemi”.

Non poteva mancare il messaggio alla sua città Fermo, a tutto il popolo della Cavalcata dell’Assunta, rievocazione storica per la quale ha sfilato lo scorso anno come dama di Campolege, e al territorio provinciale: “Spero rappresentare al meglio la mia terra con la mia semplicità e il mio sorriso. Qui ci sono talmente tante belle ragazze che devi trovare qualcosa che ti distingue. Spero di rappresentare Fermo, il Fermano e le Marche con la mia semplicità e il mio sorriso”.

Da ballerina a Miss: la fermana Gaia Foglini accede alla finalissima di Miss Italia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti