facebook twitter rss

Fermana-FeralpiSalò, gli
umori dalla sala stampa

SERIE C - I due tecnici, Flavio Destro e Damiano Zenoni, commentano la sconfitta casalinga canarina. Gialloblù tonici e dinamici per larghi tratti della gara, puniti dalla rete di Scarsella ad approfittare di un'indecisione della difesa di casa. Al loro fianco le parole del centrocampista Gianluca Urbinati
Print Friendly, PDF & Email

Mister Flavio Destro

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – “La partita è stata vista da tutti, ed altri tipi di commenti postumi sono del tutto superficiali in questo momento“.

Approccia così la sala stampa mister Flavio Destro, amareggiato per il risultato giunto al triplice fischio decisamente a non fare il paio con la prestazione dei suoi. Per una resa sportiva che rappresenta una solida base per l’ottica prospettica. 

“Abbiamo dominato per tutto l’arco della gara, ripartiremo da questa considerazione – ha proseguito -. Nel calcio gli errori capitano, oggi ne abbiamo commesso uno e l’abbiamo pagato caro. Forse è mancata un po’ di comunicazione nel reparto tra i difensori coinvolti, a volte abbiamo approfittato noi nel corso degli anni di errori altrui mentre oggi, purtroppo, eccoci a pagare pegno. Dispiace perché si è giocato tanto nella loro metà campo. C’è grande rammarico, lo ripeto, ma è stata fatta una grande prestazione contro una grande squadra, sfondando a destra ed a sinistra più volte. Maistrello – sollecitato sui singoli – ha approcciato bene il match, piano piano cercheremo poi di inserire tutti i nuovi acquisti nei nostri meccanismi. I tre cambi in contemporanea? Una miscela per immettere forze fresche e tutelare la regola dell’under. Iotti è entrato per crossare con il piede naturale nell’area affollata, Ricciardi si è dimostrato l’ottimo giocatore che sapevamo. Il rimpianto è che in pratica non abbiamo subito tiri ed abbiamo perso, non bisogna però abbattersi ma al contrario continuare su questa strada, cercando la stoccata vincente negli ultimi metri”.

Il tecnico ospite Damiano Zenoni

Abbiamo fatto la partita per 95′, dominando il gioco, chiudendo dietro e calciando in porta. Purtroppo il risultato ha premiato gli altri – l’analisi del centrocampista Gianluca Urbinati -. Nello spogliatoio c’è molto rammarico, come normale che sia. Dovremo continuare su questa strada con la medesima cattiveria, attaccando alti. La strada è giusta. Zero punti ma tanta consapevolezza. Il tutto dimostrato davanti ad una FeralpiSalò davvero forte. Nell’episodio del gol ero troppo distante, non vorrei sbilanciarmi nel dire cose che non ho sentito e visto bene. Se si può chiamare “tiro” allora lo abbiamo subito, tolta la punizione di Maiorino, tra l’altro appunto da calcio fermo, si è trattato in pratica dell’unico affondo ospite“.

“E’ stata una partita di sofferenza, l’importante era però fare punti dopo due uscite così così da parte nostra – parole del tecnico ospite Damiano Zenoni -.  Il ritorno in campo di Scarsella dopo la squalifica ci ha più che giovato, dunque. E’ un elemento con l’inserimento facile ed oggi si è visto. A livelli di crediti con la sorte eccoci a riscattare qualcosa che nel recente passato ci è mancato. De Lucia si è fatto trovare pronto in due circostanze importanti, contribuendo a farci ritornare a casa con il bottino pieno”.

 

Il centrocampista Gianluca Urbinati

Articolo correlato:

Fa tutto la Fermana, anche il gol della Feralpi, che espugna il Recchioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X