facebook twitter rss

SOS FURTI NELLA NOTTE
I ‘topi d’appartamento’
non danno tregua al Fermano

FERMANO - Nel corso della serata di ieri e della nottata appena trascorsa prese di mira alcune abitazioni tra Sant'Elpidio a Mare e Moresco. Episodi che seguono di poche ore richieste di interventi all'Arma anche da Porto San Giorgio, Fermo, Porto Sant'Elpidio e Petritoli
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Furti in appartamento, nessuna tregua per il Fermano. La piaga dei colpi in casa non sembra conoscere sosta nel territorio provinciale con banditi che colpiscono senza orario, un pò dappertutto. E nel corso della serata e della nottata appena trascorse, nel mirino dei banditi ci sono finite residenze a Sant’Elpidio a Mare e Moresco. Da due abitazioni del centro calzaturiero, la prima in via Monturanese, la seconda in strada Fonte Lebrige, sono, infatti, partite le richieste di intervento ai carabinieri per delle effrazioni a porte e finestre, la prima intorno alle 19,30, la seconda circa tre ore dopo. E in quel lasso di tempo è partito anche un sos all’Arma da Moresco, da contrada Molino per la precisione. Sull’entità dei colpi si sta ancora lavorando, a partire dalla conta delle eventuali refurtive.

“Non si vive più – racconta un residente in via Monturanese, a Sant’Elpidio a Mare – è un continuo, e certo non solo da noi, dalle nostre parti. Sembra che tutta la provincia sia stata presa di mira. Questo non fa valere il detto ‘mal comune mezzo gaudio’. Dobbiamo essere onesti, i carabinieri, le forze dell’ordine ci sono e rispondono con tempestività e professionalità. E capiamo bene anche che in simili situazioni vale solo la flagranza, ossia ce li devono prendere, sul posto. E poi, a monte, servirebbero pene esemplari. Però il problema resta. I ladri si spostano da una parte all’altra, da un Comune all’altro. Prenderli non è facile, anzi è quasi impossibile ma vanno fermati, a tutti i costi”.

Sugli incresciosi episodi indagano i carabinieri della compagnia di Fermo che, dopo essersi recati nelle case oggetto di segnalazione, hanno avviato le indagini per cercare di risalire all’identità dei malviventi. Non si esclude che a colpire sia stata la stessa banda che si è spostata tra i due Comuni del Fermano per mettere a segno i colpi. Furti che di certo non sono i primi nella lista, nuova ma già ‘nutrita’, di inizio 2020. Nei giorni scorsi, infatti, a finire nel mirino di topi d’appartamento anche residenze a Fermo, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio e Petritoli. Che si tratti di un’unica banda che sta creando scompiglio in provincia? Non è da escludere, anzi è più che probabile. Ma su questo e su altri dettagli investigativi stanno ovviamente lavorando gli inquirenti dell’Arma, forti degli elementi raccolti nei vari interventi, tutti tasselli che stanno trovando il loro posto nel puzzle dei furti. E a cui i carabinieri vogliono dare conclusione il prima possibile per dare risposte in termini di sicurezza alla collettività.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X