facebook twitter rss

Il Montegiorgio cede ai ”lupi”,
l’Atletico stoppa la capolista

SERIE D - Sfide interne per le portacolori di provincia. I rossoblù dell'entroterra cadono 0-1 all'incursione del lanciatissimo Campobasso, guidato dal tecnico fermano Mirko Cudini. A Villa San Filippo, il San Nicolò Notaresco perde la vetta solitaria della classifica grazie al tonico 2-1 imposto dal Porto Sant'Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

Montegiorgio-Campobasso, le squadre al rientro negli spogliatoi dopo la disputa del primo tempo. Fonte, profilo Facebook Montegiorgio Calcio

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – Giornata di calendario numero venticinque, caratterizzata da due sfide domestiche per le altrettante rappresentanti di provincia in categoria.

Esame capolista superato a pieni voti per l’Atletico Porto Sant’Elpidio, sul fondo del Villa San Filippo a battere 2-1 il San Nicolò Notaresco giunto nelle Marche per allungare sulla concorrenza di alta quota, ma regolato dal collettivo guidato da Eddy Mengo. Presso l’erba del “Tamburrini” invece il lanciatissimo Campobasso, del tecnico fermano Mirko Cudini, ha espugnato la tana del Montegiorgio per 0-1, stoppando quindi l’undici di Gabriele Baldassarri.

In classifica i rossoblù scivolano al centro della lista, a quota 35 punti, a cinque lunghezze dalla griglia play off. Rivieraschi quattro gradini sotto, dunque a 31 gettoni, con la botola sugli spareggi salvezza distante ben sei lunghezze.

 

 

MONTEGIORGIO – Gnaldi e Ferrante la diga difensiva di giornata davanti all’estremo Mercorelli, tipica mediana a tre elementi con Omiciolli perno della manovra affiancato dagli intermedi Mariani e Trillini, tridente offensivo con Njambé percussore, sostenuto sugli esterni d’attacco da Pampano e Nasic. Out Albanesi, Marchionni e Baraboglia. 

IL TABELLINO

Le formazioni di partenza

MONTEGIORGIO 0: Mercorelli, Tempestilli, Di Nicola, Omiccioli, Ferrante, Gnaldi, Pampano, Trillini, Njambé, Nasic, Mariani. A disposizione: Marani, Aloisi, Mejas, Santoro, Zancocchia, Marziali, Lattanzi, Alighieri, Rozzi. All. Gabriele Baldassarri

CAMPOBASSO 1: Raccichini, Martino, Vanzan, Brenci, Menna, Dalmazi, Bontà, Candellori, Cogliati, Alessandro, Zammarchi. A disposizione: Natale, Fabriani, Sbardella, La Barba, Sanseverino, Tenkorang, Barbetta, Musetti, Giampaolo. All. Mirko Cudini

ARBITRO: Matteo Mori di La Spezia, Andrea Porcu e Luca Mocci entrambi di Oristano

RETI: 71′ Alessandro (rig.)

LA CRONACA

Prima parte di gara avara di emozioni, eccezion fatta per il legno colpito da Alessandro direttamente dalla battuta di un corner. La sfida saliva di tono solo nel secondo tempo, con il ritorno in campo caratterizzato nel segno dei locali. Quindi ecco repentino il cross di Njambé ed il sinistro a volo di Mariani a spegnersi di poco a lato, occasione a sollecitare la reazione ospite transitata per la giocata di Cogliati, con Mercorelli però pronto a bloccarne il mancino. A metà di tempo sfera scodellata sul secondo palo, destro di Trillini e traiettoria oltre la traversa. Nella fase finale di giornata proteste locali per il fuorigioco dubbio fischiato a Pampano lanciato nell’uno contro uno verso Raccichini, amarezza acuita poi sul capovolgimento di fronte, con il rigore concesso al Campobasso e trasformato dal dischetto da Alessandro nel definitivo 0-1 del triplice fischio.

 

Il calcio d’inizio di Atletico Porto Sant’Elpidio-San Nicolò Notaresco. Foto Andrea Colò

 

MONTE SAN GIUSTO (MC) – La capolista del girone, crollata dal confortante più undici ad uno striminzito vantaggio di soli tre punti alla vigilia del calcio d’inizio dalla prima inseguitrice Matelica (ora a pari merito al comando delle operazioni a quota 52), è inciampata anche sul sintetico maceratese che ospita le gare interne dei biancoazzurri. Merito certamente dell’Atletico Porto Sant’Elpidio, compagine a confermare il buono stato di salute che, grazie appunto allo scalpo prelevato internamente alla battistrada del girone F, ha mandato un messaggio decisamente chiaro e schietto alle concorrenti in corsa per l’obiettivo salvezza.

IL TABELLINO

Le formazioni di partenza

ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO 2: Mariani, Frinconi, Perini, Nicolosi, Borgese, Ficola, Fermani, Miccoli, Maio, Cuccù, Ruzzier. A disposizione: Faini, Manoni, Orazi, Diarra, Palestini, Mazzieri, Morazzini, Niane, Giuli. All. Eddy Mengo

SAN NICOLO’ NOTARESCO 1: Scotti, Di Stefano, Canalicchio, Raffaello, Salvatori, Pomante, Marcelli, Frulla, Romano, Cancelli, Gaetani. A disposizione: Monti, Gallo, Morganti, Blando, Mele, Stivaletta, Faggioli, Liguori, Ghiani. All. Roberto Vagnoni

ARBITRO: Senthuran Lingamoorthy di Genova, Paolo Cipolletta di Avellino ed Emanuele Renzullo di Torre del Greco

RETI: 7′ Ruzzier, 24′ Miccoli,  80′ st Romano (rig.)

LA CRONACA

Sul campo di gioco il risultato è stato frutto dell’incrocio tra i due momenti opposti delle squadre: San Nicolò Notaresco apparso senza più lo smalto dei primi mesi di campionato, controllato e domato quindi dall’Atletico, con idee di gioco chiare e buona salute atletica. A testimonianza di ciò anche i due gol annullati alla causa domestica per fuorigioco, oltre alle tante occasioni create nel primo tempo non controbilanciate a referto dal collettivo di Roberto Vagnoni. La prima rete di giornata si originava sulla destra, con Frinconi ad aprire per Maio, sfera al centro solo sfiorata di testa da Cuccù ad invitare così al pallonetto Ruzzier per il vantaggio. Raddoppio formato eurogol griffato Miccoli, partito implacabile in bello stile, seminando cioè avversari in serie prima di spedire a giro la conclusione vincente sul palo lungo. A ridosso dei titoli di coda, ingenuità difensiva di Perini in area, pagata con il penalty trasformato da Romano nel definitivo 1-2.

 

Articolo correlato: 

Montegiorgio di pareggio, Atletico Porto Sant’Elpidio di amarezza

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti