facebook twitter rss

Diritti dei minori alla salute
e ai servizi sanitari: il Garante e il direttore
Asur Marche sottoscrivono il codice

MARCHE - Il documento generale è stato elaborato nei mesi scorsi da un folto gruppo di Garanti dell’infanzia per poi essere oggetto di confronto e condivisione nelle diverse regioni. Gli obiettivi generali sull’assistenza globale e continuativa contemplati in cinque distinte sezioni e 23 articoli
Print Friendly, PDF & Email

Sottoscritto dal Garante dei diritti, Andrea Nobili, e dal direttore generale Asur Marche, Nadia Storti, il ‘Codice etico sui diritti del minore alla salute e ai servizi sanitari’.

“Il documento generale – spiegano dalla Regione – è stato elaborato nei mesi scorsi da un folto gruppo di Garanti dell’infanzia per poi essere oggetto di confronto e condivisione nelle diverse regioni. In cinque sezioni e 23 articoli vengono indicati i diritti fondamentali e gli obiettivi da raggiungere in relazione alla salute dei minori, prendendo in considerazione tutte le dimensioni ad essa collegate (fisica, psichica, sociale, culturale, spirituale), come stabilito anche dall’Oms, e fatto salvo il principio di non discriminazione per razza, situazione economica o ogni altro aspetto che riguardi la condizione dello stesso minore, dei genitori o dei rappresentanti legali.

Il Codice interviene nell’ambito dell’assistenza globale e continuativa, facendo riferimento ad una rete organizzativa che integri strutture sanitarie e figure professionali, definisca percorsi assistenziali condivisi e preveda forme di supporto economico – sociale, linguistico – culturale ed educativo. Dopo aver affrontato gli aspetti inerenti le strutture ospedaliere, la formazione del personale, la continuità relazionale con la famiglia, il diritto ad essere informati sui percorsi e gli atti terapeutici, il documento si sofferma sull’istruzione anche in situazioni di degenza e sulla necessità di garantire, comunque, il gioco e la ricreazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X