facebook twitter rss

Coronavirus, la battaglia di Calcinaro:
«Da 36 ore senza febbre, saturazione
discreta sostenuta dall’ossigeno»

FERMANO - Il primo cittadino del Comune capoluogo: "Da quando sono entrato (all'ospedale Murri) sono seguito con grande competenza e umanità. Qui a Fermo possiamo esserne orgogliosi". Aggiornamenti anche dai sindaci Terrenzi e Franchellucci
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Calcinaro

di redazione CF
“Una buona notizia, da 36 ore senza febbre”. Il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, dopo aver contratto il Coronavirus e il ricovero in ospedale, oggi torna ad aggiornare i suoi concittadini sul suo stato di salute. E lo fa, come al solito, tramite un post su Facebook.
“La saturazione, anche se sostenuta con l’ossigeno, e mai con il respiratore, è discreta. Da tre giorni prendo il Remdesivir e cortisone, da quando sono entrato (all’ospedale Murri) sono seguito con grande competenza e umanità. Qui a Fermo possiamo esserne orgogliosi. Però mi ci vorrà ancora pazienza e tigna. E grazie ancora a tutti per la vicinanza”.

Alessio Terrenzi

Stesso strumento, quello di Facebook, usato dal suo omologo di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi per fare il punto sul contagio nella sua città: “Ad oggi nel territorio elpidiense i dati parlano di 22 positivi e 69 in quarantena monitorati dall’Asur. Si coglie l’occasione per precisare, soprattutto per quanto riguarda la situazione delle scuole, che si tratta di materia di esclusiva competenza dell’Asur pertanto nessuna informazione può essere fornita dal Comune sia per quanto riguarda le modalità di applicazione del protocollo che per gli sviluppi della situazione”.

Nazareno Franchellucci

Nell’aggiornamento di ieri dell’Area vasta 4 diramato dal sindaco di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci, invece, è stato lo stesso primo cittadino a comunicare che “il numero complessivo dei positivi in città resta stabile a 19 persone, scendono a 82 i cittadini in quarantena fiduciaria (-8)”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X