facebook twitter rss

Contributi ad attività
artigianali ed esercizi
commerciali colpiti dal Covid

PORTO SANT'ELPIDIO - "Contributo di 500 euro nel caso in cui il soggetto raggiunto dal provvedimento di quarantena obbligatoria sia l’unico componente del nucleo familiare a prestare la propria attività presso l’impresa oggetto di chiusura  e di 1000 euro nel caso in cui all’interno dell’esercizio commerciale prestino la propria attività lavorativa più componenti di un nucleo familiare"
Print Friendly, PDF & Email

“L’amministrazione comunale di Porto Sant’Elpidio ha deciso stanziare 10.000 euro per garantire un sostegno economico alle attività artigianali e commerciali che si sono venute a trovare in una situazione in cui sono state costrette a chiudere temporaneamente a causa del manifestarsi di situazioni di contagio da Covid-19.  A tal proposito, a partire da oggi,  è stato pubblicato un avviso per poter ottenere un contributo di 500 euro nel caso in cui il soggetto raggiunto dal provvedimento di quarantena obbligatoria sia l’unico componente del nucleo familiare a prestare la propria attività presso l’impresa oggetto di chiusura  e di 1000 euro nel caso in cui all’interno dell’esercizio commerciale prestino la propria attività lavorativa più componenti di un nucleo familiare”. Così, in una nota il Comune di Porto Sant’Elpidio.

Per poter partecipare è sufficiente presentare l’istanza on line, entro il 31 dicembre,  tramite la piattaforma sul sito del comune www.elpinet.it. I requisiti per essere ammessi sono la regolare iscrizione al registro delle imprese, l’appartenenza ad un settore di attività riconducibile all’artigianato, al commercio al dettaglio o pubblico esercizio, sede operativa dell’impresa nel Comune di Porto Sant’Elpidio e chiusura dell’attività per un periodo di almeno 10 giorni consecutivi a seguito di provvedimento di quarantena obbligatoria comunicato da parte dell’asur competente e ricadente nel periodo dal primo ottobre 2020 al 31 dicembre 2020. Verranno escluse dall’agevolazione le società o imprese che risultino non in regola con il versamento dei tributi locali”.

“Le misure a sostegno delle attività economiche previste nei decreti governativi  – spiega il sindaco Nazareno Franchellucci – non contemplano le attività artigianali, commerciali e i pubblici esercizi i cui titolari siano stati costretti alla chiusura dell’attività a seguito di accertata positività al Covid-19 del titolare stesso e di familiari conviventi. Abbiamo appurato che nel tessuto economico cittadino è molto diffusa la presenza di attività all’interno delle quali prestano la propria attività lavorativa più componenti dello stesso nucleo familiare ed alcune di queste piccole imprese sono state costrette alla chiusura a causa dell’accertata positività al Covid-19 del titolare e dei suoi familiari. Abbiamo, pertanto, ritenuto opportuno fornire un sostegno economico alle attività che si sono venute a trovare nella circostanza di dover chiudere temperantemente a causa del manifestarsi di situazioni d contagio”.

“Il perdurare dell’emergenza sanitaria – conclude l’assessore Emanuela Ferracuti – sta mettendo a dura prova molte piccole realtà commerciali alcune delle quali ancor più provate dalla necessità di dover chiudere per aver contratto il Covid-19. Si tratta di un piccolo segno di vicinanza dell’Amministrazione che non vuol dimenticare  i suoi concittadini e che per quanto possibile cerca di sostenere il commercio locale anche in questo periodo natalizio”.

Ecco il link per accedere ai contributi dedicati alle attività artigianali ed agli esercizi commerciali chiusi per cotagio da COVID-19


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X