facebook twitter rss

Molesti sull’autobus: uno brandisce
una bottiglia davanti ai poliziotti,
l’altro è clandestino

FERMANO - I due stranieri sono stati accompagnati in Questura e dopo essere stati foto-segnalati dalla Polizia Scientifica
Print Friendly, PDF & Email

Sos alla Polizia. Due ragazzi molesti su un un autobus. E uno non si placa nemmeno alla vista delle divise. Ma andiamo per ordine, con la ricostruzione dei fatti fornita dalla Questura di Fermo.

“Una volante della Polizia della Questura di Fermo ieri è intervenuta su richiesta di un autista di un autobus del trasporto urbano che aveva segnalato due giovani cittadini stranieri i quali mantenevano un comportamento molesto nei confronti degli altri cittadini presenti sul mezzo, disturbandoli, mangiando e bevendo birra e non utilizzando né avendo con sé le mascherine di protezione.
L’equipaggio della Polizia di Stato, giunto sul posto, ha richiesto loro i documenti di identità ma, essendone sprovvisti, sono stati fatti scendere dall’autobus che ha potuto proseguire il suo servizio. Uno dei due giovani si è mostrato particolarmente insofferente al controllo e, brandendo una bottiglia di birra che teneva in mano, ha cercato di tenere lontano gli agenti che solo dopo una lunga discussione sono riusciti a fargliela deporre.
I due stranieri sono stati accompagnati in Questura e dopo essere stati foto-segnalati dalla Polizia Scientifica, uno di loro è risultato clandestino sul territorio nazionale e nei suoi confronti l’Ufficio Immigrazione provvederà all’emissione dei provvedimenti espulsivi mentre l’altro, che aveva posto resistenza nelle precedenti fasi della sua identificazione, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti