facebook twitter rss

Sanità e Av4, Petrini (Lega): “Il Pd critica ma i fallimenti sono frutto del suo operato, noi rispondiamo con i fatti”

LEGA - Il commissario provinciale della Lega: "Le dimissioni di Livini sono sicuramente una scelta sofferta comprensibile e ci uniamo a lui nello sfogo che denuncia un sistema che non ha funzionato: il sistema che il Pd ha costruito negli anni. Le problematiche emerse in questi mesi non hanno, infatti, una genesi recente"
Print Friendly, PDF & Email

Nelle parole dei vari esponenti del Pd di questi giorni c’è un denominatore comune: la rabbia non ancora sopita verso chi, democraticamente e a causa di evidenti demeriti amministrativi negli oltre 20 anni di governo Pd nella Regione Marche, sì, tanto hanno gestito le Marche e la sanità che oggi dicono essere disorganizzata, li ha deposti. Ricordiamo la frantumazione di quella che era una efficacissima sanità di prossimità, una rete di piccoli ospedali, che potevano essere punti di eccellenza se ci si fosse investito per organizzarli, agendo a favore della popolazione e non guidati da una chiara spartizione di ruoli e poteri“. E’ la replica del commissario provinciale della Lega, Alan Petrini alle uscite a tutti i livelli del Pd, a sostegno del direttore dimissionario dell’Av4, Licio Livini. Con annesse critiche alla gestione della sanità fermana da parte dell’amministrazione Acquaroli.

“Tutti insieme oggi, i volti noti del Pd locale, tutti intenti a dire tutto senza dire nulla, danno più l’impressione di chi cerca visibilità personale piuttosto che dare un vero e sincero sostegno alla difficile decisione presa dal dottor Livini, o a fornire un aiuto reale alla risoluzione dei problemi. Tutta demagogia. Al dottor Livini va il nostro ringraziamento per quanto fatto per la sanità fermana come direttore dell’Area Vasta 4. Le sue dimissioni sono sicuramente una scelta sofferta comprensibile e ci uniamo a lui nello sfogo che denuncia un sistema che non ha funzionato: il sistema che il Pd ha costruito negli anni. Le problematiche emerse in questi mesi non hanno, infatti, una genesi recente, ciò che non funziona lo è da molto tempo e per le scelte  delle passate giunte, nelle quali il Pd è stato attore protagonista, scelte che hanno segnato pesantemente la situazione della sanità del Fermano e non solo. Quindi, in definitiva, gli uomini di punta del Pd oggi, si esprimono criticamente su ciò che loro stessi hanno ponderato, scelto e deliberato. E tra loro c’è anche chi si lamenta del fatto che l’assessore Saltamartini non abbia stravolto il piano pandemico da loro stessi elaborato e realizzato fino alla data delle elezioni: una chiarissima ammissione di incapacità amministrativa, un riconoscimento del loro palese fallimento. Infatti, chi oggi critica  il suddetto mancato stravolgimento o non ha memoria, oppure ammette di fatto l’incapacità della giunta precedente, nella quale il Pd era il socio di maggioranza. La Lega, comunque, non si vuole soffermare sulle polemiche, ma coglie, solo, l’occasione, oltre che per chiarire la propria posizione a riguardo, anche per evidenziare il buon lavoro dell’assessore Saltamartini che da settembre sta lavorando con risultati eccellenti contro la pandemia. Alcuni dei risultati raggiunti, fiore all’occhiello della giunta e delle Marche tutte, hanno portato la Regione tra le prime in Italia per efficienza nella lotta al Covid-19: la sperimentazione delle cure con anticorpi monoclonali partita nella nostra regione, i 122 posti di terapia intensiva in più, la proficua organizzazione per sviluppare al meglio il piano vaccinale ed infine la procedura messa a punto dall’assessorato alla Sanità, che prevede l’assistenza di malati con bassa criticità a domicilio, scaricando il peso che grava sugli ospedali Regionali. A fronte di polemiche sterili, pretestuose e per certi versi dannose per tutti noi, la Lega risponde come sempre con i fatti”.

Il Pd a sostegno di Livini: “La Regione chieda il ritiro delle dimissioni e dia risorse umane, strumentali e organizzative”

Dimissioni di Livini, il blocco Pd di Fermo: “Competenza e abnegazione, le ritiri”, indice puntato contro l’amministrazione regionale

Dimissioni di Livini, Alessandrini (Pd) al vetriolo: “La responsabilità è di Saltamartini, attacca invece di affrontare i problemi”

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti