facebook twitter rss

“E…state alla Nardi” chiude con un albero di buoni auspici

PORTO SAN GIORGIO - Origami, piccoli esperimenti scientifici, esperienze ludico creative legate all’arte, giochi logici e in lingua inglese e attività linguistiche hanno impegnato i ragazzi fino a pochi giorni dalla ripresa dell’anno scolastico.
Print Friendly, PDF & Email

Giorni sereni in compagnia, quelli trascorsi dal 30 agosto al 10 settembre alla scuola Nardi di viale dei Pini, dove un nutrito gruppo di alunni ha trascorso 10 giorni svolgendo attività ludiche e laboratoriali, sotto la guida di un gruppo di docenti dell’istituto. Origami, piccoli esperimenti scientifici, esperienze ludico creative legate all’arte, giochi logici e in lingua inglese e attività linguistiche hanno impegnato i ragazzi fino a pochi giorni dalla ripresa dell’anno scolastico.

Entusiastica la partecipazione al laboratorio di espressività guidato dal personale dell’associazione teatrale Proscenio.

Collegati all’ambiente, alla sostenibilità, alla pace e al rapporto uomo-natura i due film di animazione proposti dal Circolo del cinema Metropolis

L’iniziativa del Ministero dell’Istruzione, che ha coinvolto circa 50 alunni dell’Istituto, aveva lo scopo di offrire loro spazi e tempi di socializzazione, favorire la creazione di opportunità di solidarietà e fiducia negli altri, un percorso che li potesse supportare nell’affrontare la prossima esperienza scolastica, anche ricorrendo alla didattica innovativa e con una particolare attenzione ai temi dell’inclusione e della collaborazione.

Grande professionalità dimostrata dalle docenti che hanno voluto sperimentare questa formula e che hanno progettato e creduto in questa iniziativa pensandola come un’avventura da vivere facendo squadra e “contagiandosi “ a vicenda.

Il laboratorio si è concluso con l’elaborazione collettiva di un “documento” conclusivo del piano, un cartellone raffigurante una barca sulla quale i bambini hanno incollato alcuni degli origami realizzati ma, soprattutto, i loro desideri per il futuro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti