facebook twitter rss

Oltre il campanilismo sportivo: riparte il Settore Giovanile Condiviso

BASKET - Sodalizi di città diverse insieme per fortificare la pratica sportiva della palla a spicchi per i minori. La formula, già sperimentata lo scorso anno dal Basket Fermo, dalla Pallacanestro Monte Urano e dalla Palla a Canestro Montegranaro si è allargata, per la stagione sportiva corrente, fino ad inglobare la Scuola Basket Montegranaro e la Virtus Porto San Giorgio
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della presentazione del Settore Giovanile condiviso avvenuta sabato scorso all’interno della Sutor Basket Montegranaro

FERMO – Anche per l’anno sportivo in corso si è rinnovata la collaborazione tra diverse società di pallacanestro della provincia di Fermo, tutto per allestire insieme ed al meglio un unico settore giovanile.

Un anno e mezzo di pandemia e di fermo delle attività agonistiche hanno segnato negativamente la vita delle piccole società locali, che tanto lavoro fanno nella promozione dello sport in generale e della pallacanestro in particolare tra i giovani della provincia, sia nel minibasket che nel settore giovanile. Condividere le risorse con le società vicine è stato un modo, per i dirigenti coinvolti, di affrontare insieme e quindi al meglio le difficoltà, e dare quindi l’opportunità ai ragazzi di partecipare a campionati di livello, adatti ad ogni talento e aspettativa.

La formula già sperimentata lo scorso anno dal Basket Fermo, dalla Pallacanestro Monte Urano e dalla Palla a Canestro Montegranaro ha convinto ad entrare nel Settore Giovanile Condiviso anche la Scuola Basket Montegranaro e la Virtus Porto San Giorgio. “Grande soddisfazione per i nuovi arrivati che contribuiscono a rendere i numeri più consistenti e la condivisione del settore giovanile più ricca e interessante – hanno commentato i dirigenti della rinnovata realtà sportiva congiunta -. Una formula, ricordiamo, davvero innovativa, che supera il tradizionale campanilismo del nostro territorio per affrontare insieme sfide condivise. Nello stesso tempo, però, la condivisione delle risorse umane avviene nel rispetto dell’autonomia delle singole società, senza che il sistema del Settore Giovanile Condiviso faccia ingerenze alla libertà organizzativa e gestionale delle nostre singole società”.

La presentazione del nuovo anno del Settore Giovanile Condiviso è stata organizzata sabato scorso, 24 ottobre, nella sede della Sutor Basket Montegranaro, sotto il cui ombrello è nato tale originale settore giovanile. In tale sede sono intervenuti tutti i presidenti delle società coinvolte ed i rispettivi allenatori, che hanno espresso le loro aspettative e il loro contributo al sostegno del settore giovanile. Responsabile del Settore Giovanile Condiviso resta come lo scorso anno Marco Marilungo del Basket Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti