facebook twitter rss

La panoramica sul settore giovanile della Fermana

CALCIO - I risultati maturati dai promettenti canarini nel weekend pregresso, a partire dalla sconfitta domestica dell'U17 giunta per mano della Vis Pesaro. Nello stesso momento, stop dell'U16 presso il fondo di gioco di Imola, il pareggio interno ancora con i biancorossi pesaresi per l'U15 ed il disco rosso patito, tra le mura amiche, dall'U14 ad opera della forte Ternana
Print Friendly, PDF & Email

 

La compagine Under 16 canarina

Prosegue la ricognizione sulle sorti settimanali dei giovani calciatori gialloblù, impegnati nei principali palcoscenici calcistici di categoria, proprio come narrato dai canali web ufficiali del sodalizio canarino.

FERMO – Un avvio di gara in salita e alcuni grandi regali concessi all’avversario condannano alla sconfitta l’Under 17, che viene in pratica colpita ad ogni occasione della squadra avversaria.

IL TABELLINO

FERMANA 2: Santoni, Santanafessa, Cacchiarelli, Crivellin. Alberti, Goxhaj, Giuggoloni, Agnesi, Pesaresi, Carfagna, Boccanera. A disposizione: Piarulli, Fiore, De Angelis, Bellucci, Ouardi, Luciani, Vogt, Pelliccetti, Lattanzi. All. Federini

VIS PESARO 3: Giardini, Bastianelli, Bertolucci, Nicolini, Ugolini, Salvi, Mele, Fontanelli, Fiorani, Pagano, Innocenti. A disposizione: Fratti, Oliva, Cesarini, Clementi, Monceri, Citroni, Tatò, Schiattarella, Montinaro. All. Varriale

RETI: 3’ rig. Innocenti, 18’ e 22’ st Fiorani, 39’ st Pellicceti, 43’ st Pesaresi

LA CRONACA

La prima disattenzione vale il calcio di rigore in avvio di gara, che concede ai pesaresi di passare in vantaggio, ma la squadra canarina continua a macinare gioco ed occasioni da rete non trovando, però, la via del gol.

La Vis regge l’urto e nella seconda parte di gara si porta sul vantaggio di 3-0 grazie ad un gentile omaggio in disimpegno dei padroni di casa. Tutto finito? Non di certo, perché la reazione è rabbiosa e nel finale porta ai gol di Pelliccetti e Pesaresi, ma non basta. Troppe le reti incassate da una squadra che, nelle ultime uscite, ha mostrato di avere doti importanti ma deve limitare gli errori individuali commessi e i tanti regali concessi agli avversari.

___

IMOLA – La Fermana Under 16 torna dall’Emilia Romagna con l’amaro in bocca. I ragazzi di mister Barone, dopo le prime due uscite non fortunatissime, si presentano ad Imola per fare la partita e portare a casa qualche punto.

IL TABELLINO

IMOLESE 1: Brachetti, Curiale, Brescia, Bortolotti, Parenti, Murano, Di Pasquazio, Marozzi, Mattia, Armaroli, Manes. A disposizione: Tortura, Berardi Curti, Cavina, Seriti, Zironi, Bonanno, Collina, Giugliano, Sesto. All. Donati

FERMANA 0: Orazi, Baiocco, Tamburrini, Di Cillo, Bongelli, Tarulli, Cavarretta, De Carolis, Gigli, Ascani, Ciucani. A disposizione: Febbo, Marinozzi, Pierbattista, Taddei, Verdecchia, Natale, Innamorati, Ricci. All. Barone

RETI: 4’ Di Pasquazio

LA CRONACA

Ma ecco la solita doccia fredda, che arriva troppo presto. Infatti già al 4° minuto l’Imolese scende dalla destra troppo facilmente e mette un pallone in area dove il portiere canarino Orazi respinge troppo corto, e la palla finisce sui piedi del 7 dell’Imolese, Di Pasquazio, che insacca. Reazione immediata della Fermana, che lotta e cerca di trovare il gol in un campo che stava diventando pesante per la pioggia, e arrivano le conclusioni di Ascani prima e Cicuani poi.

Secondo tempo con solita girandola di cambi, e quindi canarini vicini alla marcatura ancora con Ascani, ma è bravo il portiere locale, Brachetti, a respingere un paio di occasioni pericolose. Una buona prestazione non basta, e nonostante i complimenti del mister avversario la Fermana torna a casa senza punti, ma con la consapevolezza che da adesso in poi se la può giocare con tutti a viso aperto.
___

FERMO -Termina in parità la sfida con la Vis Pesaro, categoria Under 15. Una gara intensa, vissuta sul filo dell’equilibrio, con i giovani gialloblù che hanno messo in campo grande grinta e determinazione.

IL TABELLINO

FERMANA 1: Bartiromo, Vallasciani, Alidori, Arcangeli, Germani, Terramoccia, Cingolani, Bushaj, Torricini Pietro, Torricini Diego, Pierantoni. A disposizione: Del Moro, Lattanzi, Matacotta, Marcozzi, mancini, Cembrzynsky, Marcaccio, Ercoli, Carpineti. All. Calvaresi

VIS PESARO 1: Gramolini, Cecchetti, Mason, Bonazzoli, Fraternali, Shehi, Pieri, Acunzo, Matelicani, Menini, Betti. A disposizione: Gagliardi, Montella, Bonetti Nicola, Giardini, Bernardi, Iri, Falcioni, Guglielmo, Vagnarelli. All. Ivano Bonetti

RETI: 53’ Torricini Diego, 59’ Bonazzoli

LA CRONACA

Un atteggiamento già conosciuto nelle ultime uscite, e che sta a dimostrare una importante maturazione sul piano caratteriale della squadra guidata da mister Calvaresi. Gialloblù che erano anche riusciti a trovare il vantaggio con il gol di Diego Torricini nel secondo tempo, subendo il pari pochi minuti dopo ad opera di Bonazzoli. Nel complesso una bella conferma dei progressi di un gruppo forgiato da alcune sconfitte, anche pesanti, ma che ha saputo reagire nel migliore dei modi, trovando grandi risorse sia tecniche che morali.

___

FERMO – Sconfitta pesante se si legge il risultato, ma nelle dinamiche vissute la partita è stata combattuta fino alla fine.

IL TABELLINO

FERMANA 0: Spataro, Fradiani, Marcozzi, Cameli, Cembbrzynsky, Zucchi, Ciarrochi, Ruggeri, Bacalini, Antonini, Vitali. A disposizione: Del Moro Andrea, Cameli simone, Cameli Biagio, Nannuzzi, Marcaccio, Del Moro Leonardo, Ripà, Spinozzi, Canori. All. Quondamatteo

TERNANA 3: Delibra, Rivelli, Rotia, Di Curzio, Bottausci, Biancafarina, Angher, Virgilio, Righi, Coltorti, Di Gaetani. A disposizione: Onelli, Gionatella, Brocci, Rossi, Baratta, Betti, Bicchi, Dezio, Morelli. All. Bosco

ARBITRO: Fiermonte di Macerata

RETI: 5’ Coltorti, 13’ st Angher, 34’ st Di Curzio

LA CRONACA

Qualche imprecisione di troppo, nella propria area, ha fatto si che la Ternana andasse in vantaggio solo dopo 5 minuti con il numero 10, Coltorti. Primo tempo quindi quasi sullo stesso livello degli avversari, che sicuramente sono una delle compagini più attrezzate del girone, soprattutto a livello fisico.

Nel secondo tempo, invece, la Fermana compie un paio di sostituzioni per provare a riprendere in mano la gara ma al 13esimo imbucata in area dei rossoverdi e goal del 2 – 0, che taglia le gambe ai ragazzi di mister Quondamatteo. Definitivo tris su una punizione magistrale messa all’angolino da Di Curzio, su cui il portiere canarino Spataro non può nulla. Finisce qui un incontro che dà comunque morale vista la prestazione con una avversario di categoria superiore, e ora testa alla trasferta di sabato a Perugia.

 

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti