facebook twitter rss

Vaccini 5/11 anni, si prenota solo lo 0,9% nel Fermano. Il sistema indica ‘don Dino Mancini’ ma le prime sedute sono al Dipartimento

FERMO - Dall'Area vasta 4: "Al momento le prenotazioni sono state 60, domani ne faranno 10. Il sistema prenotazioni indica automaticamente come sede della vaccinazione la scuola Mancini, dato che dopo queste prime 3 sedute al Dipartimento di prevenzione anche la fascia 5-11 anni sarà vaccinata al centro di viale Trento. Stiamo ricontattando i prenotati per avvisare che dovranno recarsi al Dipartimento in via Zeppilli 22"
Print Friendly, PDF & Email

AGGIORNAMENTO DELLE 20,10

Partite le prenotazioni dei vaccini per la fascia di età dai 5 agli 11 anni. Ecco le prime 93 prenotazioni su un bacino di 10.037 bambini tra, appunto, i 5 e gli 11 anni nel Fermano. Insomma solo lo 0.9% di adesioni. Ed ecco anche il primo disguido. Nel prenotarsi, infatti, il sistema indica come luogo in cui recarsi per far sottoporre il proprio bambino alla vaccinazione, la scuola don Dino Mancini in viale Trento, insomma la sede nota per le vaccinazioni. Ma per la fascia d’età dai 5 agli 11 anni le prime sessioni di vaccinazione si terranno al dipartimento di prevenzione e salute pubblica in via Zeppilli.

“Al momento le prenotazioni sono state 60, domani ne faranno 10. Sabato, 50. Il sistema prenotazioni – la conferma del disguido arrivata dall’Area vasta 4 – indica automaticamente come sede della vaccinazione la scuola Mancini, dato che dopo queste prime 3 sedute al Dipartimento di prevenzione anche la fascia 5-11 anni sarà vaccinata al centro di viale Trento. Stiamo ricontattando i prenotati per avvisare che dovranno recarsi al Dipartimento in via Zeppilli 22”.

clicca per ingrandire

“Per le vaccinazioni della fascia 5-11 anni – aggiungono dall’Area vasta 4 – che sono prenotabili, a partire da oggi, sul sito prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o al numero verde 800009966, in Area vasta 4 le prime sedute si effettueranno nei giorni 16, 18 e 28 dicembre, il 16 e 28 in orario pomeridiano, il 18 mattina e pomeriggio, alla sede del Dipartimento di prevenzione di via Zeppilli 22/A a Fermo”.

Nelle Marche si sono registrate più di mille dosi prenotate in mezza giornata. La campagna vaccinale dedicata ai più piccoli, partita questa mattina, alle 16 ha fatto già registrare 1.072 prenotazioni. Domani il via alle somministrazioni (dosi ridotte di Pfizer) nelle Marche (sono 92.645 i bimbi della fascia 5-11 anni).

Per alleggerire l’ansia dell’attesa e aiutare i bambini a trascorrere in serenità il tempo dopo il vaccino, alcuni dei 13 punti vaccinali regionali destinati ai più piccoli organizzano attività di svago. Nei giorni e nelle fasce orarie dedicate alla vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni, il punto vaccinale ospedaliero di Muraglia (Pesaro) dell’Azienda ospedaliera Marche Nord, si animerà con la presenza dei clown-dottori dell’associazione T’Immagini Onlus. Un’iniziativa, voluta dalla direzione aziendale e subito accolta dai volontari dell’associazione – che da anni sono presenti nei reparti di Pediatria dell’ospedale – per rendere più leggero e spensierato il momento della vaccinazione dei più piccoli. Attraverso giochi, racconti e attività di intrattenimento, i clown dottori contribuiranno a trasformare le sale e gli ambulatori in ambienti magici agli occhi dei bambini, in cui la risata diventa strumento di gioia e sicurezza per incoraggiare al dialogo, superare paure e perplessità e rafforzare la relazione di fiducia, anche con i genitori. Le vaccinazioni verranno effettuate venerdì e sabato dalle 13 alle 15.

All’ospedale di Urbino a partecipare alle sedute vaccinali sarà l’Accademia della Risata il cui responsabile è uno psicologo del nosocomio. L’orario osservato sarà 14-19, nei giorni 16, 17, 18, 20,21,23,27,28 da qui alla fine dell’anno, per poi riprendere dai primi giorni di gennaio 2022. Il pediatrico Salesi di Ancona si attiverà da mercoledì 22 e poi il 29, dal nuovo anno poi tutti i venerdì dalle 15 alle 19 per i bambini in carico nella struttura (fragili): volontari e animatori, travestiti da clown e gli amici a quattro zampe normalmente utilizzati per la pet therapy terranno compagnia ai bambini, con musica e racconti grazie alla collaborazione della FondazionieSalesi, dell’associazione Patronesse e dalle altre associazioni attive. «Queste sono solo alcune delle iniziative che verranno messe in campo per supportare i bambini nel momento mai piacevole della vaccinazione – ha detto l’assessore Saltamartini -. Nel tempo ne verranno organizzate diverse in tutti i punti vaccinali. È bene ricordare che il virus in questo momento corre anche tra i più piccoli: la cosa migliore è affidarsi al consiglio dei pediatri».

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti