facebook twitter rss

“Serve riaprire un centro vaccini, La Piccola luogo ideale” e Franchellucci accelera sui lavori di ristrutturazione

PORTO SANT'ELPIDIO - Il primo cittadino: "I lavori si dovrebbero concludere in una decina di giorni e la struttura sarà immediatamente a disposizione dei medici di medicina generale"
Print Friendly, PDF & Email

Nazareno Franchellucci

“C’è la necessità di riaprire il centro vaccini a Porto Sant’Elpidio e, come accaduto ad inizio anno, l’amministrazione comunale non si tira indietro. Di concerto con i medici di medicina generale e con le encomiabili associazioni di volontariato che hanno collaborato alla ottima riuscita delle attività, prima al palazzetto dello sport e poi alla Croce Verde, saranno avviati in maniera più che celere i lavori di ristrutturazione della Piccola sita in Via San Francesco, luogo centrale, dotato di parcheggi ed ideale per questa fase della nuova campagna vaccinale”. E’ quanto annunciato dal primo cittadino di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci.

“Questo tipo di riqualificazione, oltre a risistemare un luogo che ne aveva oggettivamente bisogno, permetterà rapidamente ai nostri medici di medicina generale di avere un luogo idoneo – spiega il sindaco – in cui accelerare con la terza dose, oggi più che mai necessaria.
Ringrazio per l’attività svolta l’assessore Traini, che sta concertando con i medici di medicina generale, le associazioni di volontariato e le farmacie comunali i dettagli operativi, l’assessora Canzonetta per i rapporti con i quartieri (il piano della Piccola utilizzato sarà il primo ma tutta la struttura gestita dal quartiere centro attualmente potrà beneficiare della riqualificazione) e l’assessore Romitelli, che ha fortemente voluto anche una predisposizione di video sorveglianza per migliorare gli aspetti legati alla sicurezza dell’area. I lavori si dovrebbero concludere in una decina di giorni e la struttura sarà immediatamente a disposizione dei medici di medicina generale. Questa mattina i medici di medicina generale stanno vaccinando tutti i ragazzi con disabilità dei centri socio educativo riabilitativi ed i loro familiari alla croce verde”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti