facebook twitter rss

A Fermo un focus sulle fratture esposte: chirurghi ortopedici a confronto

FERMO - Fratture esposte e loro complicanze. Di questo si è discusso stamane all'hotel Royal di Fermo nel corso del Trauma meeting dell'associazione O.to.d.i. (ortopedici e traumatologici ospedalieri d'Italia). Coordinatore scientifico il dott. Federico Lamponi, primario del reparto Ortopedia dell'ospedale Murri di Fermo.
Print Friendly, PDF & Email

Fratture esposte e loro complicanze. Di questo si è discusso stamane all’hotel Royal di Fermo nel corso del Trauma meeting dell’associazione O.to.d.i. (ortopedici e traumatologici ospedalieri d’Italia). Il corso, riservato ai giovani chirurghi ortopedici,  è stata l’occasione per una discussione ad ampio raggio su casi clinici relativi al tema delle fratture esposte e delle loro conseguenze. Vi hanno preso parte molti esperti della chirurgia italiana nell’ambito della traumatologia che hanno vestito i panni di teacher e moderatori con l’obiettivo di trasmettere ai partecipanti esperienze e conoscenze in un settore della medicina in rapida evoluzione.

I partecipanti al corso, dal canto loro, hanno dovuto esporre un caso concreto di frattura esposta tra quelli trattati nel proprio reparto al fine di aprire successivamente una discussione sui dubbi e le problematiche, oltre agli esiti, che ci può trovare ad affrontare. Il coordinamento scientifico è stato affidato a Federico Lamponi, primario del reparto di Ortopedia all’ospedale Murri di Fermo. I tre casi migliori, tra i dieci esaminati, sono stati premiati con un Grant Formativo per il prossimo anno. 

S.R.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti