facebook twitter rss

Trovata la carcassa di una tartaruga
a Marina Palmense

FERMO - Nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro”, i militari del Circomare hanno effettuato dei controlli presso gli stabilimenti balnerari del litorale di giurisdizione, finalizzati all’accertamento della presenza di tutte le dotazioni di sicurezza, e via mare, ad alcune unità da diporto. L’esito dei controlli è stato positivo in entrambi i casi
Print Friendly, PDF & Email


I militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio sono intervenuti per il recupero di una carcassa di tartaruga, ritrovata lungo il litorale di Marina Palmese. Il rettile, il cui carapace risultava di circa 45 centimetri, è stato notato da alcuni bagnanti che hanno contattato la Sala Operativa della Capitaneria di San Benedetto del Tronto segnalandone la presenza. I militari quindi hanno proceduto al recupero della carcassa dell’animale, ispezionata successivamente dal veterinario di turno dell’Asur di Fermo per la verifica delle cause del decesso. La tutela delle specie marine rientra nei compiti demandati alla Guardia Costiera in virtù della propria dipendenza funzionale dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
Nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro”, sono stati effettuati dei controlli presso gli stabilimenti balnerari del litorale di giurisdizione, finalizzati all’accertamento della presenza di tutte le dotazioni di sicurezza, e via mare, ad alcune unità da diporto. L’esito dei controlli è stato positivo in entrambi i casi, non riscontrando alcuna irregolarità, consentendo così il rilascio alle unità da diporto del “Bollino blu”. Tramite questa certificazione infatti è possibile una più efficace sorveglianza in mare, aumentando la sicurezza ed evitando duplicazioni nelle verifiche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti