fbpx
facebook twitter rss

Contesa “rovente”,
doppia lista per San Martino:
si cerca l’intesa tra Ente e contrade

SANT'ELPIDIO A MARE - Il Comune ha previsto per il 2017 un incremento del contributo in favore delle rievocazioni storiche cittadine. Prima di stanziarlo ufficialmente, però, si attende la conferma della partecipazione di tutti i componenti alla prossima Contesa
giovedì 13 Luglio 2017 - Ore 13:09
Print Friendly, PDF & Email

Manca un mese esatto alla 65esima Contesa, un’edizione più che mai rovente, dopo le polemiche intorno al furto delle targhette dal secchio e il commissariamento della contrada San Martino. Nelle ultime settimane si sono evitate dichiarazioni ufficiali, ma sono stati diversi gli incontri tra le parti, alla ricerca di un difficile punto d’accordo che garantisca il regolare svolgimento della rievocazione più antica delle Marche. E’ di un mese fa la presa di posizione dei giocatori verdi, che al completo hanno firmato una lettera aperta rimarcando di essere intenzionati a disputare la Contesa, ma di volerlo fare per la propria contrada e non per una commissariata. La squadra ha proseguito ad allenarsi regolarmente, come stanno facendo anche le altre tre protagoniste del gioco del pozzo. Lo scorso 30 giugno era fissata una scadenza importante. Era infatti il termine per la presentazione al Giurì dell’Ente Contesa delle liste di giocatori abilitati a partecipare al gioco. Tutte e quattro le contrade hanno regolarmente depositato tesserini ed elenchi delle squadre, compresa la San Martino che ne ha presentate ben due: una da parte del priore Emilio Romagnoli, commissariato come l’intero direttivo, uno da Rossella Nasini, incaricata di gestire la San Martino dal momento del commissariamento. Le liste sono sostanzialmente identiche e comprendono tutti i giocatori, titolari e riserve, che si sono allenati o hanno giocato per il cavallo rampante negli anni scorsi.

Nel frattempo sono stati diversi gli incontri tra le parti. Uno, un paio di settimane fa, con i rispettivi avvocati, l’ultimo nei giorni scorsi tra contrada verde ed Ente Contesa.

Certo non è semplice ripianare rapporti logorati da anni, che hanno raggiunto l’apice della tensione negli ultimi mesi. La sensazione è che possa prevalere da parte di tutti il desiderio di disputare regolarmente la manifestazione e che i prossimi giorni possano essere decisivi. Sta alla finestra in questa fase l’amministrazione comunale, che finora ha evitato di convocare le parti, confidando nel fatto che Ente e contrade riescano a trovare autonomamente un’intesa. Il Comune ha previsto per il 2017 un incremento del contributo in favore delle rievocazioni storiche cittadine. Prima di stanziarlo ufficialmente, però, si attende la conferma della partecipazione di tutti i componenti alla prossima Contesa. Intanto prosegue la preparazione a Città medioevo dal 27 al 30 luglio, alla quale San Martino, come dal 2014 ad oggi, non avrebbe comunque preso parte.

M.M.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X