facebook twitter rss

Presentato ufficialmente il
Porto Sant’Elpidio targato Eccellenza

CALCIO - Al termine della seconda settimana di preparazione, la formazione rivierasca ha ufficializzato le pedine con le quali disputerà la stagione calcistica alle porte e ha dato vita ad una vera e propria festa biancoazzura, con tanto di cena conviviale, alla quale ha partecipato anche la Nazionale Terremotati
Print Friendly, PDF & Email

La rosa ultimata del Porto Sant’Elpidio 2017/18

PORTO SANT’ELPIDIO – Ieri sera, presso la beach arena allestita all’Orfeo Serafini, è stata presentata ufficialmente la squadra dell’ASD Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio 2017/18 che prenderà parte al campionato di Eccellenza.

All’evento vi ha preso parte anche la Nazionale Terremotati guidata da Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, che si è prestata in una gara di beach soccer proprio contro la compagine rivierasca della presidente Annarita Pilotti. La Nazionale Terremotati è stata fondata dall’associazione Solidarietà per i Terremotati Onlus presieduta da Francesco Pastorella. Obiettivo della squadra: giocare e raccogliere fondi per progetti per i tanti territori coinvolti dai fenomeni sismici che hanno preso il via lo scorso 24 agosto.

Ad aprire la serata biancoazzurra è stato proprio il capitano della Nazionale Terremotati: “Noi dell’associazione abbiamo pensato che il calcio fosse un buon mezzo per poter attirare l’attenzione, per raccogliere fondi e per cercare di portare agli occhi di tutta l’Italia la nostra situazione – ha esordito Francesco Pastorella -. Chiediamo l’aiuto di tutti per riuscire a spargere voce, perché solo con l’attenzione di tutti i nostri politici faranno qualcosa di concreto. Detto questo, siamo qui per divertirci, per solidarietà, perché uniti si vince”.

Ad accogliere le parole di Pastorella ci ha pensato il primo cittadino elpidiense. “Un enorme orgoglio, per Porto Sant’Elpidio, ospitare la Nazionale Terremotati e muoversi concretamente verso la ricostruzione – ha commentato Nazareno Franchellucci -. Avevamo il dovere e ne sentivamo il bisogno, dopo una settimana di beach soccer, di dedicare la domenica alla memoria di quello che è stato e dare un piccolo aiuto alle popolazioni colpite dal sisma. Noi come Porto Sant’Elpidio ci siamo adoperati sin dagli inizi per dare una mano mettendo a disposizione strutture e sostentamenti e a distanza di mesi vogliamo ancora farci sentire vicini, con serate come questa, da chi è stato colpito dal dramma”.

Nazareno Franchellucci e Francesco Pastorella

Dopo il sindaco di Porto Sant’Elpidio a prendere la parola è stata la presidente Annarita Pilotti, puntando l’attenzione del pubblico sulla solidarietà nei confronti dei terremotati prima ancora che sulla presentazione della sua squadra.

“Noi, l’Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio, doneremo l’incasso della prima partita di campionato alle popolazioni colpite dal sisma. Come sappiamo bene è stato e lo è tuttora un momento difficile per il centro Italia, ma non possiamo sapere cosa ci aspetta nel prossimo futuro, soprattutto per loro, perché questo “poi” è per molti ancora veramente lontano, dal momento che le istituzioni non sono vicine, non si è ripartiti e la demolizione deve ancora completarsi: questa macchina della burocrazia viaggia in maniera molto lenta. Fortunatamente qui sulla costa il sisma non ci ha toccato, ma la situazione nei paesi e nelle regioni vicine è ancora drammatica, noi possiamo fare ben poco, perché non siamo delle istituzioni, ma con la nostra vicinanza e con un nostro piccolo contributo cercheremo di aiutare il più possibile e a fine campionato,vada come vada – promette la presidente bianco azzurra Pilotti -, organizzeremo una corriera per andare ad Amatrice a mangiare la famosa pasta all’amatriciana”.

Annarita Pilotti e mister Stefano Cuccù

Scendendo nei dettagli e parlando di calcio giocato, la Pilotti ha passato il testimone al tecnico rivierasco Stefano Cuccù, ormai alla sua terza stagione in bianco azzurro. “Ringrazio la società per la squadra che ha attrezzato in maniera adeguata per quest’anno. C’è poco da dire, hanno esaudito tutti i miei desideri quindi da allenatore sono più che soddisfatto, dunque se le cose andranno male la colpa sarà tutta del tecnico”.

Uno Stefano Cuccù breve e coinciso, che avrà dalla sua un nucleo di giocatori scelti accuratamente da lui stesso. In porta Gaetano Lattanzi e Lorenzo Smerilli, in difesa Matteo Simoni, Jacopo Stortini, Eddy Mengo, Riccardo Marcantoni, il capitano Matteo Marconi e i nuovi innesti Federico Castracani e Matteo Nicolosi, a centrocampo Paolo Chiappini, Andrea Marozzi, Shkodran Islami, la new entry Ettore Ionni, Marco Santacroce e Lorenzo Cirella, mentre nel reparto avanzato Giacomo Quinzi, i gemelli del gol Riccardo Cuccù e Riccardo Cingolani e il neo acquisto Mattia Ribichini.

Inoltre sempre il tecnico ha selezionato gli under da aggregare al gruppo e sono: Riccardo Vesprini, Lorenzo Cimadamore, Alessandro Brunelli, Marco Belletti, Fabio Balestra, Nicolò Armellini, Federico Marziali e Lorenzo Cognigni. I rivieraschi sono dunque a tutti gli effetti pronti per la nuova avventura in Eccellenza, che probabilmente sarà a 18 squadre e dunque occorreranno turni infrasettimanali al mercoledì sera. Questo non sarà un problema come svelato dal sindaco Nazareno Franchellucci, perché sabato scorso si è già provveduto alla sostituzione dei fari e nei prossimi giorni verranno testati per vedere se l’illuminazione rispetta le normative. Intanto quest’oggi i rivieraschi hanno iniziato la terza settimana di preparazione atletica guidati dal tandem Stefano Cuccù – Marco Minnucci. Mercoledì alle ore 19.00 primo test amichevole contro la Recanatese sul sintetico del Martellini.

Leonardo Nevischi

Fotogallery

Annarita Pilotti e il vice presidente Giampaolo Marini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti