facebook twitter rss

Lettere al direttore, “Teto, Max, Alfredo, Marzio, Carlo: la storia della Cavalcata da trasmettere alle nuove generazioni”

FERMO - "Per chi invece si è avvicinato da poco al mondo della Cavalcata, sta ai 'vecchi' rendere vivo il ricordo di queste persone che hanno dato tanto per il Palio"
Print Friendly, PDF & Email

di Luigi Rocchi (consigliere comunale di Fermo con delega al centro storico)

Teto, Max, Alfredo, Marzio, Carlo, i cognomi non servono per chi frequenta l’ambiente Cavalcata da qualche anno. Questi nomi dicono tanto. Per chi invece si è avvicinato da poco al mondo della Cavalcata, sta ai ‘vecchi’ rendere vivo il ricordo di queste persone che hanno dato tanto per il Palio. Teto Roscioli storico Priore di Torre di Palme, fu colui che porto corteo storico e lettura del bando nel fantastico borgo di Torre di Palme. Max Alessandrini storico capitano d’armi di contrada Campolege, memorabile la presa in custodia durante la sfilata del 15 degli armigeri di Castello nemico storico. Alfredo Volpi storico Priore di Fiorenza persona che ha dato e fatto molto per la sua contrada. Carlo che in realtà sono Carli , Concetti e Mancinelli, che insieme a Fabrizio Emiliani hanno fatto ripartire la Cavalcata Dell’Assunta. Marzio Marchionni che per tanti anni è stato il responsabile della logistica del campo di gara , ecco bisogna ricordare e parlare di queste persone, che hanno dato e fatto molto per il Palio.

Per inviare le vostre lettere redazione@cronachefermane.it

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti