facebook twitter rss

Obiettivo centomila: tutti i numeri
del 1 maggio a Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO - Presentato il programma della festa che richiamerà ancora una volta decine di migliaia di persone sul lungomare; saranno 96 le attrazioni presenti dalla mattina alla sera, 4 le serate musicali dal 27 al 30 aprile, dalla disco anni 90 al metal di Cristina Scabbia
lunedì 23 aprile 2018 - Ore 18:15
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Quattordici come le edizioni della festa che più di ogni altra caratterizza la città. 19 come gli euro di prezzo convenzionato per pernottare nelle strutture ricettive di Porto Sant’Elpidio, 96 come le attrazioni per il grande evento del 1 maggio, 4 come le serate di musica che costituiranno l’anteprima, 100.000 come l’obiettivo di presenze. Sono alcuni dei numeri della festa nel giorno dei lavoratori. A presentare il programma, stamattina, l’assessore al turismo Milena Sebastiani ed il sindaco Nazareno Franchellucci.

“Arriviamo alla 14a edizione – nota Sebastiani – credo che la novità sia la ricchezza dell’anteprima, diventata un vero e proprio festival. Tante persone si muoveranno nel weekend che precede il 1 maggio, speriamo che in molti scelgano di fermarsi da noi, con la promozione a 19 euro a notte nelle strutture convenzionate. Iniziamo venerdì 27 con la serata anni 90 con i Datura, continuiamo sabato con il rap di Ghemon, il 29 la musica indie di Pop X, chiudiamo col rock metal il 30 aprile dei Lacuna Coil, band di Cristina Scabbia, coach di The Voice. Abbiamo ricevuto tante richieste di gruppi pronti ad esibirsi gratuitamente prima dell’evento principale di ogni serata. Abbiamo cercato di soddisfarli per quanto possibile”.

Passando alla festa vera e propria, saranno 96 i punti di divertimento da nord a sud, tra conferme e novità. Ci sarà per la prima volta il paintball, l’infiorata babylab con l’associazione Infiorata di Montefiore dell’Aso, il Family show all’ex Orfeo Serafini, arriveranno nuove street band, tra cui i Tamburellisti di Otranto. Tornano Pompieropoli e la gara di lancio del telefonino. Tra le attrazioni, ben 10 opere di statue viventi. Spazio anche alla comicità, a sud, con Piero Massimo Macchini. Si potrà giocare a gold, non mancherà la musica, tra i tanti concerti anche un tributo ai Pink Floyd. In una giornata che richiamerà decine di migliaia di persone, fondamentali viabilità e mezzi di trasporto pubblico. Un trenino attraverserà i quartieri Corva e Cretarola per poi raggiungere la zona litoranea, passando dalle 9 di mattina alle 9 di sera. I bus navetta andranno da nord a sud per trasportare chi parcheggerà agli estremi della città verso l’area in cui sono previsti spettacoli. A sud la festa inizia dal punto in cui parte la pista ciclabile “la zona nei pressi di Crazy summer resterà adibita a parcheggio” spiega l’assessore.

Il sindaco Franchellucci sottolinea “il gran numero di iniziative, in linea col lavoro che l’assessorato ha sempre svolto. Questa festa ha sempre più una vocazione ricettiva e cerca di legare il 1 maggio ai giorni precedenti, per allungare l’esperienza e proporre ai visitatori di fermarsi alcuni giorni a Porto Sant’Elpidio. A livello organizzativo incorriamo nelle nuove normative sulla sicurezza, questo ha richiesto un lavoro ulteriore, ma fornisce anche più garanzie. La scelta di lasciare a parcheggio la zona estremo sud è stata richiesta anche da residenti e commercianti l’anno scorso. Per chi arriva da sud, nella prima parte della mattinata si cercherà di far parcheggiare obbligatoriamente nella zona della piscina. Dalle 11 in poi apriremo una parte dell’area fronte mare parking”.

Una macchina organizzativa potente, sia a livello di volontari (sarà aperto per tutta la giornata il Coc, centro operativo di Protezione civile) che di forze dell’ordine, oltre alle centinaia di persone che lavoreranno per l’occasione. “Un ruolo determinante lo giocano gli sponsor – ricorda Sebastiani – un evento di questa portata non sarebbe realizzabile solo con le risorse del comune. E’ ancora aperto il crowdfunding per chi vuole dare una mano. Lo avevamo avviato per racimolare risorse utili a richiamare qualche big della musica italiana, non ha riscosso grande successo, lo riconosco senza problemi. Ma siamo stati bravi ad allestire comunque un festival di tutto rispetto, con artisti importanti ed un’ampia scelta di generi diversi”. Come se non bastasse, essendo martedì, si svolgerà anche il normale mercato ambulante settimanale nelle vie del borgo marinaro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X