facebook twitter rss

Un rombo fino al cielo
per salutare Gabriele Tirabassi
(FOTO e VIDEO)

SANT'ELPIDIO A MARE - L'ultimo saluto al 62enne tragicamente scomparso lunedì a seguito di un incidente stradale mentre era in sella alla sua moto. Il saluto degli amici motociclisti
sabato 28 aprile 2018 - Ore 23:10
Print Friendly, PDF & Email
Il rombo delle moto per l'estremo saluto a Tirabassi

Il rombo dei motori che si leva altissimo, assordante, per salutare Texas Tornado. Un addio emozionante, rumoroso e commosso, quello di oggi pomeriggio a Sant’Elpidio a Mare a Gabriele Tirabassi, il 62enne morto lunedì scorso dopo un tragico scontro il giorno prima, mentre era in sella alla sua moto, a Piane di Montegiorgio (leggi l’articolo). Un addio nel segno della sua grande passione per i motori, quello che gli amici centauri gli hanno voluto tributare. Impressionante il colpo d’occhio in piazza Matteotti, con un centinaio di moto parcheggiate in ogni angolo. Centauri che si erano dati appuntamento davanti alla sua autocarrozzeria di via Angeli, per poi raggiungere il centro storico.
Tantissime le persone arrivate in Collegiata, per portare conforto ai familiari. Gabriele lascia la moglie Maria Grazia e tre figlie, Veruska, Priscilla e Jaqueline, quest’ultima prende la parola alla fine della cerimonia per un ricordo del padre che emoziona tutti: “In questi giorni tanti tuoi amici mi hanno parlato di te, che eri leale e pulito in pista e nelle strade di montagna, che era un piacere starti dietro, anche perchè davanti era impossibile. Mi hanno detto che eri elegante nelle curve, come se stessi danzando. Avevi sempre la tua tuta, fatta apposta per te come quella del tuo idolo Colin Edwards. Eri spericolato in pista e in montagna, ma prudente in paese. Il destino ha voluto così. Tu non hai colpe. Mi dicono che quell’ultima giornata è stata davvero bella, ti sei divertito tanto e per noi è importante saperlo. Ci manchi tantissimo”. Un’amica di famiglia legge un messaggio della moglie, grata “perchè ci hai dato tanto, anzi tutto quello di ci avevamo bisogno, ci mancano i rumori del tuo lavoro, il viavai di persone in officina. Sei stato una persona meravigliosa e continuerai ad esserlo”.
Poi l’uscita del feretro, tra gli applausi. E prima della partenza del carro funebre, i motori che rombano tutti insieme. A seguire, i centauri passano uno ad uno, aprono il gas davanti alla bara, come un ultimo saluto, per poi partire.

P.Pier.

Tragico incidente a Piane di Montegiorgio: Tirabassi non ce l’ha fatta


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X