facebook twitter rss

41 anni di storia in una maratona,
domenica “Su e giù per il Fermano” con Avis

FERMO – Gli organizzatori: “la 41esima edizione rappresenta i 41 anni di storia del gruppo podistico che la porta avanti”. Domenica 17 giugno dalle 9 del mattino
mercoledì 13 giugno 2018 - Ore 12:55
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Domenica 17 giugno alle 9 del mattino si rinnova un appuntamento noto nel Fermano e oltre i confini provinciali. E’ la “Maratona d’estate, Su e giù per il Fermano”, che prevede due percorsi: uno di 4 chilometri, l’altro di 11 e 700 metri. Partenza e arrivo dalla sede comunale Avis in via Sant’Andrea.

Sono passati ben 41 anni da quando un gruppo di donatori di sangue e amici, decisero di coordinarsi e fondare il gruppo podistico Avis Fermo. Tra loro c’era Giancarlo Marini che della sezione comunale fermana è stato anche storico presidente e che ora rappresenta proprio il gruppo podistico: La corsa che oggi arriva alla 41esima edizione, è nata dall’idea di 15 persone. Nel corso del tempo e nel periodo di maggior successo il gruppo è arrivato a 125 iscritti, riducendosi con il passare del tempo per arrivare oggi ad una quarantina di componenti. Importante quindi tentare il ricambio generazionale affinché si possa proseguire nell’organizzazione di questa gara”.

“Un appuntamento che sintetizza la storia dell’associazione donatori Avis Fermo”, questa l’idea di Mirco Parmegiani vicepresidente Avis Fermo, che aggiunge – noi puntiamo su questa manifestazione anche per attirare nuovi possibili donatori specialmente giovani. E’ anche un modo per mostrare come il donatore di sangue sia una persona sana e capace di dare qualcosa sia a sé stesso che agli altri. La gara è anche un motivo per stare insieme. Attualmente la comunale di Fermo conta tra 800 e 900 iscritti. Ci sono 14 sezioni Avis comunali nel Fermano, a significare un sistema di raccolta sangue che funziona e che si ramifica nel territorio”.

A coordinare l’appuntamento è Natalino Mattieto, anche lui colonna dell’Avis Fermo: “come avviene da oramai 10 anni, la partenza avverrà dalla sede dell’Avis in via Sant’Andrea. I concorrenti percorreranno poi via Pompeiana e viale Trieste fino all’arco di Santa Caterina, per poi arrivare a San Francesco e per poi ritornare indietro sulla bretella di via Giovanni Falcone e di nuovo sulla strada Pompeiana. A questo punto coloro che compiono la 4 chilometri concluderanno la gara presso la sede, mentre gli altri della 11 chilometri percorreranno tutta la strada Pompeiana fino all’incrocio con la provinciale Valdete per poi tornare in sede risalendo sempre la Pompeiana. Un percorso mutato nel corso del tempo – ha ricordato Natalino Mattieto – dato che prima si partiva da piazza del Popolo, mentre negli ultimi 10 anni abbiamo scelto di partire dalla nostra sede. Attualmente sono ben 600 gli iscritti ad una gara che nel periodo d’oro ha toccato anche le 1500 presenze”.

In apertura di conferenza stampa presso la sala Rollina del Teatro dell’Aquila di Fermo, Alberto Scarfini, assessore comunale allo Sport ha ricordato che “il podismo è molto amato nel capoluogo e utile per far avvicinare i giovani allo sport. Un grande ringraziamento va alla tenacia degli organizzatori che hanno la forza e lo stimolo di portare avanti una maratone nella quale c’è la sintesi di tutto. Lo sport, la generosità della donazione del sangue, l’opportunità di mantenersi in forma, la possibilità di vivere il territorio ammirandone la bellezza dei panorami collinari fino al mare”, ha concluso l’assessore Alberto Scarfini.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X