facebook twitter rss

Gp Capodarco, tutto
pronto per 47sima edizione

CICLISMO - La lunga attesa è finita: giovedì 16 agosto il via del rinnovato appuntamento con il tradizionale circuito fermano dai toni internazionali. Dedicato alla categoria Elite Under 23, saranno 176 i corridori al via per 36 compagini in arrivo da tutte le regioni d'Italia, con team anche da oltre confine nazionale
martedì 14 agosto 2018 - Ore 14:48
Print Friendly, PDF & Email

Le premiazioni della passata edizione, agosto 2017

FERMO – Neanche la pioggia caduta ieri ha fermato la macchina organizzativa che in pieno fermento. Giovedì, con partenza dal monumento Fabio Casartelli, alle ore 13.15 prenderà il via la 47° edizione del Gran Premio Capodarco-Comunità di Capodarco, la gara ciclistica internazionale per la solidarietà dedicata agli Under 23, che arriverà intorno alle ore 17.30/18.00.

Non ci sarà al via la Gazprom Rusvelo che è stata sostituita dalla Stipa Milano, in pratica saranno sempre 36 le compagini presenti per un totale di 176 corridori, come da regolamento internazionale Uci.

La gara si svolgerà sulla distanza di 180 km con una prima parte di 54 km tra Porto San Giorgio e Lido di Fermo per i cacciatori di traguardi volanti. Poi otto ascese verso Capodarco e nelle ultime due ci sarà il muro pronto a fare la differenza.

“Il Gran Premio Capodarco è una gara particolare – ha detto uno degli organizzatori, Adriano Spinozzi – che si divide in due segmenti. La prima parte per le ruote veloci poi, quando inizieranno gli otto giri in salita, verranno fuori i migliori con la corsa che si frazionerà e il più bravo, ma anche fortunato, potrà vincere questa edizione”.

Pronostico – Uno dei favoriti sarà il dorsale numero 1, il marchigiano di Montecassiano in forza alla Colpack, Filippo Rocchetti che sta disputando una buona stagione ed è reduce dal quarto posto conquistato a Poggiana. Attenzione anche al kazako Yuriy Natarov (Team Astana City) che nella passata edizione è giunto al secondo posto alle spalle di Padun. Sono in buona forma anche due corridori del Cycling Team Friuli, Giovanni Aleotti e Massimo Orlandi.

Un altro da non sottovalutare è il colombiano della Vejus-Tmf, Rubio Reyes che si è fatto conoscere lo scorso anno vincendo i Muri Fermani e che quest’anno ha vestito la maglia rosa al Giro d’Italia Dilettanti. Attenzione anche al tandem della Petroli Firenze formato da Colonna e Fotunato ed a Matteo Bellia della Iam Exelsior. Per i colori marchigiani, Davide Leone (Vpm Porto Sant’Elpidio-Monte Urano) e Carmona Meja (Calzaturieri Montegranaro) possono essere due outsider. Potrebbe far bene anche il giovane Luca Colnaghi della Sangemini MG K Vis.

 

Articolo correlato: 

Conto alla rovescia per il 47simo Gran Premio Capodarco Comunità di Capodarco


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X