facebook twitter rss

Terremoto e Giunta regionale,
Balestrieri al vetriolo:
“Il Pd naviga a vista”

POLITICA - Il segretario provinciale di Fratelli d'Italia replica alle dichiarazioni dei responsabili delle segreterie provinciali del Partito Democratico di Fermo, Ascoli Piceno e Macerata
lunedì 20 agosto 2018 - Ore 10:51
Print Friendly, PDF & Email

“Come, ad oggi, si può pensare a 2 anni esatti dal sisma del centro Italia che la giunta targata Ceriscioli abbia operato bene in regione nel post terremoto?”. È la domanda che si è posto Andrea Balestrieri, segretario provinciale di Fratelli d’Italia, dopo aver letto le dichiarazioni dei responsabili delle segreterie provinciali del Partito Democratico di Fermo, Ascoli Piceno e Macerata (LEGGI QUI).

“È sotto agli occhi di tutti – rimarca Balestrieri – come l’attuale Amministrazione regionale stia gestendo il tema della ricostruzione; ci sono ancora zone rosse lasciate esattamente come il giorno del sisma e i 3 segretari del PD di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata sostengono che la direzione presa dall’attuale Governatore è quella giusta e che da quello bisogna ripartire. È ora di affrontare le vere difficoltà, di essere meno demagogici e di dare più risposte possibili a chi da troppo tempo le chiede.

Il Partito democratico naviga in mare aperto e a vista; oggi più che mai c’è in gioco il rilancio di un grande progetto da parte di tantissima gente: quello di far rifiorire la nostra Regione.

Insomma, ripartire significa anche rimettere al centro i territori, le persone, l’ economia. La speranza è che la prossima Giunta regionale possa essere non del Partito Democratico e che riesca a coinvolgere davvero sempre di più chi ancora ad oggi soffre di una ferita ancora troppo aperta. Le logiche di partito poco interessano ai marchigiani, che vorrebbero una politica diversa da quella che tutti fino ad oggi abbiamo visto”.

 

Per i dem di Fermo, Ascoli e Macerata candidatura unitaria alla segreteria regionale del Pd


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X