facebook twitter rss

Da Creta a Manhattan, passando per l’Albania:
Tipicità guida il Fermano verso nuovi mercati

FERMO - Presentato il programma del road show della manifestazione enogastronomica in tre importanti realtà internazionali. Un progetto che vede coinvolte Camera di Commercio e Amministrazione comunale
giovedì 20 Settembre 2018 - Ore 13:07
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

L’isola di Creta a settembre. La Grande Mela nel mese di ottobre. L’Albania nella seconda metà di novembre. Sarà un autunno caldo per Tipicità, impegnata in un road show internazionale, come già avvenuto in passato per Russia ed Emirati Arabi.

“Lo fa insieme alla Camera di Commercio e al Comune di Fermo – ha ribadito Angelo Serri, patron della manifestazione enogastronomica – e questa uscita dai confini risponde proprio ad una precisa richiesta della nuova Amministrazione: avere una maggiore visibilità fuori, mantenendo i piedi saldi nel territorio. Importante anche la collaborazione con le associazioni di categoria, come Cna, Coldiretti e Confartigianato. Questo fine settimana faremo una spedizione a Creta, con la Grecia che si sta rivelando un ottimo mercato per il vino italiano. Dal 18 al 23 ottobre saremo a New York, mentre a novembre andremo in Albania, sia a Valona che a Tirana, per un invito del Ministero degli Esteri per occuparci della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”.

Saranno circa 12 le imprese che parteciperanno alle missioni, di cui 6 del Fermano ed il resto distribuite tra Ascolano, Maceratese ed Anconetano, con programmi ricchi di incontri istituzionali e B2B. “Questa è anche un ‘opera di formazione per piccole aziende, che altrimenti non avrebbero la possibilità di avvicinarsi a questi mercati” ha aggiunto Serri, che nell’anticipare le nuove date di Tipicità (dal 9 all’11 marzo 2019) ha spiegato come accanto al lavoro verso l’estero permangano le collaborazioni sul territorio nazionale, con la new entry di San Miniato.

“Questo atteggiamento di confrontarsi con Paesi esteri e portare con sé associazioni di categoria e imprese è un fatto virtuoso – ha affermato Graziano Di Battista, presidente della Camera di Commercio di Fermo -. Dobbiamo capire che l’economia è il centro di tutto, che se gira l’economia il sociale ha i suoi risvolti positivi e così tutto il resto. È un momento particolare, in cui tutti insieme dobbiamo fare tutto ciò che è possibile, continuando ad abbinare le nostre eccellenze”.

“Angelo Serri e Alberto Monachesi stanno mettendo a sistema quello che si sta facendo da tempo – ha spiegato il sindaco Paolo Calcinaro -. Il valore di Tipicità è evidente a tutti, ma ci eravamo dati il compito di condividerlo. Con il forte supporto della Camera di Commercio è diventato un doppio percorso: prima di tutto far conoscere cosa c’è a Fermo e nel Fermano; dopodiché abbiamo visto come fosse una possibilità utile per un’internazionalizzazione di alcune aziende del territorio, che possono non avere una struttura tale per cogliere nicchie di mercato. Si può amministrare facendo opere pubbliche ma se l’economia ristagna i problemi permangono. Quindi, in quest’ottica, potremmo iniziare nel 2019 una serie di bandi a favore delle imprese, come abbiamo ragionando quando abbiamo strutturato il nostro Iti Urbano, l’unico nelle Marche che potrà portare 2 milioni di euro divisi tra start up, borse di lavoro, assegni di ricerca e sostegni ad imprese già esistenti che presentino un piano occupazionale in ampliamento”.

L’assessore Francesco Trasatti ha sottolineato la visione complessiva. “Nel programma elettorale abbiamo scritto che Tipicità doveva sempre più diventare una porta aperta al mondo per la città. E su questo abbiamo lavorato con Alberto ed Angelo, con la Camera di Commercio che ci ha affiancato sia sulla conoscenza della città che sul discorso delle imprese. Non so quante città possano permettersi missioni così articolati, con un cappello come quello di Tipicità che abbiamo voluto sfruttare ancora di più per tutti questi motivi. In Albania puntiamo a coinvolgere anche Berat, città gemellata con Fermo. Procediamo su più binari: cultura, promozione turistica, promozione delle imprese del territorio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X