facebook twitter rss

Avis e riforma del terzo settore:
i rappresentanti del Fermano all’assemblea generale

MILANO - All’Hotel Crowne Plaza, presente anche la delegazione fermana dell’Avis provinciale con il presidente Franco Rossi, il vice presidente Giovanni Lanciotti e Dino Pesci della sezione Avis di Montegranaro.
sabato 12 Gennaio 2019 - Ore 15:12
Print Friendly, PDF & Email

di Nunzia Eleuteri

E’ in corso a San Donato Milanese, all’Hotel Crowne Plaza, l’83esima Assemblea generale di Avis nazionale dedicata alle tematiche statutarie in virtù della riforma del terzo settore.

L’assemblea è chiamata a votare, articolo per articolo, il nuovo testo dello statuto mentre le bozze di statuti per le Avis regionali, provinciali e comunali verranno votate come unico testo.

I testi sono stati già approvati dal Consiglio Nazionale tenutosi a Milano il 10 novembre scorso i cui documenti possono essere consultati sul sito www.avis.it.

Con il nuovo Statuto, l’Avis nazionale diventa “Ente del Terzo settore” (Ets) costituito nella forma giuridica di “Organizzazione di volontariato” (Odv) e di “Rete Associativa Nazionale” (Ran).

Importanti modifiche riguarderanno anche gli art. 3 (attività), 4 (sui soci), 6 (Costituzione e adesione delle associazioni locali), 14 (organi di controllo), mentre un nuovo articolo (il 21) entrerà nel merito dell’obbligo del bilancio sociale.

 

Da sx: il presidente Avis del Fermano, Franco Rossi, il vice presidente provinciale, Giovanni Lanciotti, e Dino Pesci della sezione Avis di Montegranaro

“Questa Assemblea generale – ha spiegato il presidente di Avis nazionale, Gianpietro Briola – può apparire come un semplice momento formale. In realtà, si tratta – per una grande associazione di volontariato come Avis – di un’importante occasione di partecipazione e democrazia. Il nuovo Statuto, nel suo adeguarsi alla nuova normativa nazionale sul terzo settore ci chiede di essere ancora più capaci di rispondere agli scopi per cui Avis è nata, con sempre maggiore trasparenza e nell’interesse esclusivo dei donatori e dei malati”.

All’Hotel Crowne Plaza, presente anche la delegazione fermana dell’Avis provinciale con il presidente Franco Rossi, il vice presidente Giovanni Lanciotti e Dino Pesci della sezione Avis di Montegranaro che così hanno commentato: “Con senso di responsabilità, abbiamo voluto essere presenti ed apportare il nostro contributo per il raggiungimento di questo importante traguardo volto alla crescita e al miglioramento dell’azione di sensibilizzazione sul territorio da parte di Avis al dono del sangue.”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X