facebook twitter rss

Bombonera di nuovo
impenetrabile, la Sutor liquida
la capolista Valdiceppo

SERIE C GOLD - Ventitré punti di scarto, quarantadue quelli relativi al magro bottino offensivo concesso ai primi della classe. La Premiata ha fatto dunque la voce grossa, ristabilendo in maniera perentoria la regola del "qui non si passa" spesso in voga dalla parti del palace di Montegranaro
Print Friendly, PDF & Email

L’intesa, risultata a conti fatta vincente, dei sutorini in corso d’opera

MONTEGRANARO – A volte accade quello che non ti aspetti; a volte accade che si vinca di oltre 20 punti (ribaltando anche la differenza canestri dell’andata) concedendone solamente 42 in tutto il match alla prima della classe; a volte capita di vedere, in una partita così sentita, la sfavorita vincere senza il tiratore scelto Temperini, out ancora dopo l’infortunio di Fossombrone.

È successo più o meno tutto questo e molto di più: la Sutor asfalta Valdiceppo al termine di una partita molto fisica, condita da tanta difesa da una parte e da troppi errori dall’altra.

IL TABELLINO

SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO 65: Lupetti 10, Rossi 14, Selicato 4, Di Angilla 10, Ciarpella F. 2, Sabatini, Bartoli 11, Palmieri, Valentini 11, Temperini ne, Mosconi 3. All. Ciarpella M.

VALDICEPPO 42: Grosso 5, Meschini 14, Peychinov 7, Speziali 6, Okon 4, Quondam, Casuscelli 3, Burini 3, Anastasi ne, Ciancabilla ne. All. Formato

PARZIALI: 14-13, 16-4, 21-16, 14-9

PROGRESSIVI: 14-13, 30-17, 51-33, 65-42

LA CRONACA

Il primo periodo di gioco è forse lo specchio, almeno offensivamente, di quello che sarà il resto della contesa: tanti errori e difese che cercano di concedere il meno possibile. Sotto le plance è una battaglia, con Valentini e Peychinov a lottare per ogni singolo rimbalzo e per un extra-possesso; la prima frazione termina sul 14-13 per i padroni di casa.

Una fase del match

Da questo momento in poi la Premiata inizia a premere sull’acceleratore: la mano si fa sempre più calda ed i gialloblù danno tutto loro stessi sotto canestro per prendere posizione e negare il rimbalzo agli ospiti. La partita molto probabilmente è vinta qui, grazie a tale atteggiamento che frutta ben 56 rimbalzi totali (16 offensivi e 40 difensivi) rispetto ai 27 dei biancoblù. E se a tutto questo ci si aggiunge il fatto che viene concesso solo il misero bottino di 4 punti in tutto il quarto alla capolista, il gioco è fatto: si va al riposo lungo sul +13.

Chi si aspettava però una flessione dei veregrensi si è dovuto ricredere, almeno in parte: i padroni di casa rallentano soltanto i primi minuti del terzo periodo quando Meschini (14 per lui alla fine) e soci provano a limitare il gap. I ragazzi di coach Ciarpella però in difesa sono praticamente perfetti: la coppia Di Angilla-Selicato a rimbalzo sono onnipresenti (19 rimbalzi totali in due) ed il vantaggio aumenta ogni minuto che passa: alla fine del terzo periodo è 51-33.

Luca Rossi in azione

La Bombonera è un catino bollente sugli spalti e la Sutor ripaga i suoi tifosi non distogliendo mai lo sguardo dal bottino finale, anzi, grazie alle triple di Rossi e Lupetti e alla solita fase difensiva, la Premiata prende definitivamente il largo chiudendo il match sul +23 accompagnati dalle dolce note di “Ma il cielo è sempre più blu”.

Coach Ciarpella commenta così la vittoria: “Complimenti alla squadra. Siamo riusciti ad eseguire il piano partita e a portare a casa due punti importanti per la corsa ai playoff. Subire 42 punti contro una squadra che di solito ne segna 80 è il segnale che sappiamo essere una squadra solida. Di lavoro da fare ce n’è sicuramente tanto: abbiamo momenti di blackout che a volte ci hanno punito. La strada però è quella giusta, e adesso abbiamo delle partite assolutamente da vincere per consolidarci tra le prime 8”.

Appuntamento a sabato prossimo alle ore 18:00 al palazzetto di Baia Flaminia per l’importante sfida in ottica playoff contro il Pisaurum Pesaro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti