facebook twitter rss

Sarsi Puttini: ”Le qualità
morali della Fermana
sono importantissime”

SERIE C - Tra un'operazione di mercato e l'altra, nell'ultimo giorno utile per agire in tal senso, il difensore canarino analizza la recente uscita della squadra, in casa contro il Renate e getta l'occhio prospettico relativamente alla trasferta di Ravenna, prevista per sabato sera e con diretta tv
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – La sua grinta in campo, insieme a quella dei suoi compagni, ha sopperito all’uomo in meno con cui la Fermana era rimasta nella gara di sabato, contro il Renate.

A concludere il quadro, anche una rete subìta e un risultato da recuperare. Ecco che sembrerebbe tutto perso. Non per questa Fermana. Tra i gladiatori abituati a combattere e che non si sono tirati in dietro dall’ennesima battaglia c’è, indubbiamente, il difensore Daniele Sarzi Puttini che, arrivato in gialloblù nel corso dell’estate dal Carpi, si sta dimostrando uno degli uomini irrinunciabili per mister Flavio Destro.

Sono stato contento oltre che per la prestazione personale anche per quella di squadra, siamo stati tutti contenti – ha detto Sarzi Puttini –. Le qualità morali del gruppo sono importantissime. Gli altri mettono fraseggio, giocano tra le linee, noi mettiamo cuore e carattere perchè altre squadre avrebbero mollato mentre noi ci siamo uniti e abbiamo tirato fuori qualcosa in più e siamo riusciti a pareggiarla”.

Riguardo all’espulsione di Giandonato, il difensore commenta: “Giandonato ha chiesto scusa, per noi è un giocatore importante. Certo, ora dovrà lavorare di più per riconquistarsi la fiducia, credo, ma sicuramente tornerà forte. Per quanto riguarda me, io sono a disposizione. Se posso scelgo di essere il terzino dei quattro, ma se il mister mi mette in porta io mi metto anche lì. L’arrivo di Sperotto l’ho vissuto bene – risponde interrogato a riguardo –, l’importante è non volersi male tra di noi, ma che chi gioca dia il massimo per la squadra. Il suo arrivo non l’ho vista come una punizione nei miei confronti”.

Dunque lo sguardo passa alla gara di Ravenna: “Vediamo di sfatare questo tabù sia del Ravenna che delle telecamere, che non ci hanno portato benissimo a Terni. Giocheremo anche per Luca Cremona, metteremo orgoglio in campo anche per lui”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti