facebook twitter rss

Sangiorgese contestata dai propri tifosi,
con il Valdichienti arriva la 14ª sconfitta stagionale

PROMOZIONE - Nel caldo post partita, duro faccia a faccia tra giocatori e tifoseria, la quale ha criticato radicalmente e in maniera aspra le ultime prestazioni che hanno fruttato alla squadra di Porto San Giorgio l'ultimo posto in classifica, distante ben 7 lunghezze dal Montalto penultimo
Print Friendly, PDF & Email

di Leonardo Nevischi

 

PORTO SAN GIORGIO – Non poteva che finire con il risultato più scontato la sfida tra il peggior attacco casalingo (quello della Sangiorgese con solo 3 reti segnate) e la miglior difesa esterna (quella del Valdichienti Ponte con 7 reti al passivo).

Al Comunale di Porto San Giorgio, il testacoda del girone B di Promozione premia la capolista di mister Giandomenico, la quale ringrazia Elia Ciucci, matchwinner di giornata. Umore opposto in casa rivierasca, dove all’ormai ultima posizione solitaria si va ad aggiungere la quattordicesima sconfitta stagionale che fa perdere la pazienza ai sostenitori nerazzurri, giunti ad un duro faccia a faccia con i giocatori nel caldo post gara.

“Abbiamo continuato a sostenere apertamente la Sangiorgese fino all’ultima sfida con l’Azzurra Colli – confessano gli Ultras Psg –, ma dopo lo scempio di prestazione odierna non possiamo più rimanere in silenzio ad applaudire dei giocatori che non meritano il nostro appoggio. Da oggi, chi scenderà in campo dovrà sudare e lottare per la maglia oppure se ne potrà andare”.

IL TABELLINO

SANGIORGESE: Figueroa, Fazion, Cebada, Greco, Brambatti, Servera, Camacho (30′ st Amadike), Ndoje, Specchia, A. Garbujo, Diagne. A disposizione: Menghi, Basili, Murtezi, De Carolis, E. Garbujo, Salvatori, Gisario, Ricci. All. Roberto Buratti
VALDICHIENTI PONTE: Piergiacomi, Cudini, Iommi, Monteneri, Fermani (27′ pt Badiali), Romagnoli, Marconi (48′ st Mercuri), Ciucci, Pepa, Castellano, Castellano, Marcaccio. A disposizione: Mallozzi, Re, Salvatori, Rapari, Romoli, Pandolfi. All. Luigi Giandomenico

RETI: 12′ pt Ciucci

ARBITRO: Tassi di Ascoli Piceno; assistenti Alesi di Ascoli Piceno, Traini di Ascoli Piceno

NOTE: Espulso A. Garbujo al 34′ della ripresa; ammoniti Ciucci e Marconi

LA CRONACA

Passano poco più di dieci minuti e i locali perdono una palla sanguinosa in uscita, Marcaccio la recupera e lancia dalla parte opposta il centrocampista che in diagonale non perdona. È la rete che decide un match povero di occasioni, a parte quella di Adadike dal limite dell’area dopo un batti e ribatti: Piergiacomi salva d’istinto.

Già rimaneggiata a causa dei soliti infortunati (Garbuglia, Severini, Ripa e Mandorlini), dello squalificato Lattanzi e poi costretta a rinunciare a capitan Fermani (uscito per un problema fisico a metà primo tempo, al suo posto un Badiali a mezzo servizio), la formazione di Giandomenico offre una prestazione di tutto cuore e getta il cuore oltre l’ostacolo contro l’ultima della classe. Un successo di platino che proietta il Valdichienti Ponte a quota 41, una lunghezza in più rispetto all’Atletico Ascoli che abdica dopo il pareggio di ieri contro il Monturano Campiglione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti