facebook twitter rss

Poderosa e Franco Ciani,
inizia l’avventura 2019/20

SERIE A2 - Nel tardo pomeriggio, all'interno dell'ufficio del sindaco veregrense Ediana Mancini, la presentazione del nuovo coach della XL Extralight. "Montegranaro piazza di basket, resettiamo quanto di buono è stato fatto nel recente passato per ripartire all'insegna dei giovani di prospettiva" le parole del trainer giunto da Agrigento
Print Friendly, PDF & Email

 

Da sinistra l’amministratore delegato gialloblù Ronny Bigioni, il vice sindaco ed assessore allo sport veregrense Endrio Ubaldi, il sindaco Ediana Mancini, coach Franco Ciani, il vice presidente Riccardo Bigioni, il general manager Alessandro Bolognesi ed il delegato Fip fermano, Amedeo Paniconi

 

di Paolo Gaudenzi

MONTEGRANARO – Signori e signore, ecco a voi Franco Ciani. Verrebbe da introdurlo così il nuovo coach della Poderosa XL Extralight, tecnico presentato nel tardo pomeriggio odierno all’interno dell’ufficio del sindaco veregrense, Ediana Mancini, pochi giorni dopo la chiusura del festival degli artisti di strada, il noto Veregra Street.

Dalle simpatiche burle dei saltimbanchi alla concreta solidità di un sodalizio che, dopo due anni di Serie A2 culminati con la prestigiosa partecipazione ai playoff, gira nuovamente la pagina della guida tecnica e, con essa, anche il canovaccio sportivo che fungerà da faro per la stagione appena iniziata. E così, dalla scommessa emergente vinta con Gabriele Ceccarelli si è virato verso la certezza, mantenuta tale, rappresentata dall’esperto Cesare Pancotto. Il presente-futuro griffato 2019/20 si chiama ora Franco Ciani.

“Mi trova in una sede municipale – afferma l’ex primo allenatore dell’Agrigento Basket – a riprova di quanto già sapevo su Montegranaro, vale a dire, che si tratta di una piazza dove la pallacanestro è qualcosa di solenne. Le buone parole spese su di me dagli addetti ai lavori locali mi spronano ulteriormente a dare oltre il massimo. Vengo da otto anni vissuti in una realtà magica, e dunque per cambiare era necessario ricevere una chiamata da un posto altrettanto magico, e Montegranaro è stata una tentazione concretizzata. Davanti a noi c’è una sfida importante, perché la città conosce, capisce e ha visto pallacanestro ad alti livelli”.

Sindaco, coach, vice presidente e gm duranta la conferenza stampa

“La società ha fatto benissimo, sopra le aspettative della vigilia in A2 – ha proseguito il tecnico -. Confrontarmi con quanto accaduto non sarà del tutto agevole, raccolgo la sfida garantendo tanto lavoro in palestra basato su giovani talenti e promesse. Essendo tali, i ragazzi avranno anche bisogno di sbagliare, necessitano di tempi diversi da chi, a 37 anni, è giunto ad esempio a fine carriera pieno di esperienza. Precedenza alla costruzione di un’ossatura italiana, con determinate caratteristiche, poi passeremo ad abbellire e completare il roster con un accento tecnico anche straniero. Fatica e pazienza al momento del consuntivo ci dovranno, come spero, certificare il buon lavoro che andremo a fare durante tutto l’anno. Ci troviamo davanti ad un campionato diverso, ma il rischio fa parte del gioco e del nostro lavoro”.

Grazie per aver scelto la sede istituzionale per la vostra presentazione – il saluto del sindaco Mancini rivolto al vertice sportivo -, la Poderosa sta offrendo da anni opportunità straordinarie alla nostra città ed al territorio in genere. Passo secondo la gamba, raziocinio operativo e serietà da parte di questa società, senza perdere di vista però la qualità delle rese sul campo, il biglietto da visita nell’operare. Inoltre non va dimenticato l’impegno rivolto alla causa dei giovani e delle famiglie, per un pieno coinvolgimento sociale in toto. Per un montegranarese il basket, come noto, rappresenta una passione innata”.

Ciani è una figura ben conosciuta nel mondo basket – ha proseguito il vice sindaco ed assessore allo sport Endrio Ubaldi -, è cittadino onorario in quel di Agrigento, così come da noi lo sono altri pilastri della pallacanestro veregrense di ieri. A Montegranaro abbiamo due grosse realtà cestistiche, la Poderosa in Serie A2 non è più una sorpresa, ma una bella realtà, per quanto riguarda la passata stagione, addirittura in lotta per l’A1″.

Il benvenuto a Ciani da parte dell’associazione di tifosi Poderosa Family, nelle persone del presidente Salvatore La porta e del suo vice, Silvia Giannini

“Un grazie al sindaco ed all’amministrazione per l’ospitalità – l’inizio dell’intervento del vice presidente Riccardo Bigioni -. Un benvenuto ed un grosso in bocca al lupo a coach e staff. Sarà un anno difficile, ripartiamo da zero e con un nuovo progetto. Nel recente passato è stato fatto più che bene, la riprova di quanto sta nel fatto che tanti nostri ex giocatori oggi si trovano in contesti sportivi superiori al nostro. Ringrazio pertanto Palermo e Mastellari per essere rimasti nonostante le richieste importanti loro pervenute. A breve usciremo con la campagna abbonamenti. Stiamo inoltre lavorando anche sul fronte societario, a giorni potremo fornire altre informazioni nel merito. Per questo mi sento di citare Dino Pizzuti per l’aiuto che ci sta dando da tale punto di vista. La situazione economica, nazionale e del territorio, è ben nota a tutti, quindi l’ampliamento della base societaria non può che agevolarci il compito dirigenziale“.

“Mi collego alle parole di mio fratello – la voce dell’amministratore delegato Ronny Bigioni -, aggiungendo un grazie da rivolgere ai tesserati ed allo staff dei precedenti anni sportivi per le ottime performance mandate in archivio. Un grazie anche al dg Alessandro Bolognesi per il lavoro che sta ancora mettendo sul piatto, al momento incentrato a costruire non solo un collettivo annuale, bensì un ciclo pluriennale basato sui giovani e su un coach bravissimo a lavorare con talenti da far esplodere”.

“Avete scelto un tecnico importante, già noto alle Marche – il contributo giunto dal delegato Fip della provincia di Fermo, Amedeo Paniconi -, che vanta un curriculum di prestigio. Basta ricordare l’esperienza in A1 a Cantù. Un grosso in bocca al lupo per la stagione in sella alla Poderosa”.

“Veniamo da due stagioni incredibili – ha infine illustrato il general manager Alessandro Bolognesi -, e quest’anno dovremo resettare tutto per ricominciare da capo. Alla base della squadra avremo giovani con basi solide ma inesperti in categorie importanti, e per cavalcare questa logica Ciani è senza dubbio la figura giusta, ottimo nel lavorare con giocatori del tipo. Sotto le sue mani sono transitati elementi un tempo acerbi ma oggi realtà concrete in A1. Dunque, approcciamo un progetto totalmente diverso. Non abbiamo fretta nel costruire e nel riempire rapidamente tutti i tasselli della squadra, non possiamo competere subito con la prima linea rappresentata da società più fornite di mezzi economici dei nostri, ma con pazienza, se non dovessimo riuscire prima, attenderemo il nostro momento, proprio come già capitato negli scorsi mercati estivi, chiusi con l’arrivo di elementi validissimi tra metà e fine luglio, ad incarnare poi campionati i cui esiti sono noti a tutti “.

 

 

Articolo correlato: 

La Poderosa ha scelto: Franco Ciani nuovo coach

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X