fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

Marca Fermana: c’è ottimismo
per la ripartenza di #marcainbus

PORTO SAN GIORGIO - Il presidente Ivano Bascioni e la consigliera Laura Latini dell’Associazione Marca Fermana hanno convocato la conferenza stampa, questa mattina, presso la sede della stessa Associazione in via Oberdan a Porto San Giorgio per fare il punto della situazione e presentare il programma estivo.
Print Friendly, PDF & Email

 

di Maria Vittoria Mori

Emerge un rinnovato ottimismo verso il sistema turistico locale. Con i 37 comuni partecipanti all’associazione Marca Fermana, il presidente Bascioni sottolinea la sua volontà di sviluppare  collaborazioni con altre associazioni e proporre servizi di accoglienza e rilancio del settore turismo nel nostro territorio.

“La programmazione standard ipotizzata, per ora, non ha quelle certezze che avremmo voluto. Il servizio di #marcainbus – servizio navetta gratuito dal mare ai monti, in 4 itinerari – è risultato azzeccato e funzionante, tuttavia manca la certezza delle presenze turistiche dovute alla situazione Covid. L’intenzione, forte, è di proporlo nel mese di agosto in maniera ridotta rispetto agli anni scorsi, su tutti i comuni esclusi i costieri. L’evento per luglio è per ora parcheggiato. La difficoltà dei bus riguarda la capienza che è ridotta, da una sessantina di persone, a poco più di 1/3”.

Esordisce il presidente Ivano Bascioni che, tuttavia, non perde l’entusiasmo verso il sistema turistico locale che propone con l’Associazione Marca Fermana. Rinnova infatti l’ottimismo del progetto. “La direzione di Marca Fermana – prosegue il Presidente – è sempre più volta a sviluppare l’accoglienza turistica, mantenendo e sviluppando le collaborazioni con altre associazioni ma dirigendosi verso un principale ruolo di accoglienza, proponendo servizi e opportunità che il nostro territorio offre.”

Gli uffici sono impegnati con le chiamate, sembra quindi che il turismo sia tornato a muoversi. C’è ottimismo nella prospettiva di una ripartenza di #marcainbus.

La consigliera Laura Latini prosegue illustrando l’implementazione di un altro servizio offerto dall’Associazione: l’applicazione “Smart Marca”. Scaricabile gratuitamente su tutti i sistemi Android e iOS è una web app, accessibile quindi a tutti i dispositivi, che riesce ad espandere il servizio digitale. “Tutti gli eventi possono essere prenotati tramite una piattaforma di prenotazione.  I biglietti a disposizione saranno a pagamento o gratuiti, in base all’iniziativa, con la possibilità del rimborso o biglietto di cortesia in caso di mancato evento.”.

L’applicazione, come da normativa, offre la possibilità di immissione dei dati e mette a disposizione del turista le informazioni fondamentali per l’accesso ai vari eventi, come l’uso di mascherina, sanificazione, ecc… L’intento, nonostante la diversificazione delle iniziative tra i vari comuni, è di normalizzare le normative così da rendere più agevole e standard l’accesso ai vari eventi. Si specifica inoltre l’uso dell’applicazione in doppia lingua, nella prospettiva di una rinnovata fiducia verso il turismo estero.

L’obiettivo delle implementazioni dell’applicazione è quello di un incrocio tra più vie, con il vantaggio di potenziare la parte della promozione interna tramite la completezza offerta dall’app, che elenca tutti gli eventi del territorio e le informazioni necessarie al turista.

Si è riscontrata un’assidua e rinnovata partecipazione dei comuni, sono 37 quelli che fanno parte dell’Associazione. Dai primi di luglio i contenuti e le risorse dell’App sono calibrate sulla programmazione conosciuta sperando in eventi sempre maggiori.

“Un particolare interesse sembra essersi manifestato per i comuni dell’entroterra che, in una visione di medio-lungo periodo sperano in un turismo che tenga conto della qualità di vita che offrono. In questo senso l’emergenza Covid sembra aver fatto riscoprire le aree interne che offrono maggior tranquillità. Vendiamo un territorio sicuro con una qualità della vita molto alta e stiamo lavorando per aumentare livello di accoglienza proprio nell’entroterra, fiancheggiando #marcainbus”, sostiene il presidente Bascioni.

L’esperimento è funzionante ed è un banco di prova utile per tutti i territori della regione Marche. Ci sono delle novità, nuovi sviluppi e iniziative nei piani della direzione di Marca Fermana ma l’associazione aspetta di avere l’ufficialità e la certezza per i nuovi progetti. La sensazione generale è che il turismo stia comunque dando buoni risultati nonostante la situazione drammatica. “Si ripartirà, siamo ottimisti” concludono fiduciosi il presidente Bascioni e la consigliera Latini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X