facebook twitter rss

Buoni i risultati dello studio
dell’Av4 sulla relazione tra diabetici,
Yoga e Mindfullness

FERMO - Concluso lo studio indetto dall'Area Vasta 4 di Fermo - spiegano dalla Uosd Diabetologia dell’Area Vasta 4 - incentrato sulle pratiche yoga e minfulness e dedicato ai pazienti diabetici
Print Friendly, PDF & Email

Positivi i risultati dello studio promosso dall’Area Vasta 4 sulla relazione tra pazienti diabetici e le pratiche Yoga e Mindfullness.

“Concluso lo studio indetto dall’Area Vasta 4 di Fermo – spiegano dalla Uosd Diabetologia dell’Area Vasta 4 – incentrato sulle pratiche yoga e minfulness e dedicato ai pazienti diabetici, che si prefiggeva come scopo quello di migliorare la vita degli individui coinvolti. Per otto settimane una decina di pazienti diabetici hanno frequentato il corso, eseguendo esercizi di yoga e un approccio alla disciplina mindfullness. Lo studio è stato promosso dalla Uosd Diabetologia dell’Area Vasta 4 di Fermo, diretta dal Dirigente Medico Paola Pantanetti e dal Coordinatore Infermieristico Giovanni Cangelosi, che si ritengono entrambi soddisfatti del riscontro positivo. Soddisfazione anche da parte dei partecipanti al corso, che rilevano benefici fisici e mentali.
Dalla testimonianza di Pierpaolo: “Ho visto l’esperienza di grande utilità, non solo riguardo al temporaneo abbassamento della glicemia durante la pratica degli esercizi, ma riguardo a benefici legati ad un maggior controllo delle emozioni e della percezione del mio corpo“.

Il riscontro positivo riguarda anche l’aspetto psicologico dato dalla leggerezza delle pratiche yoga e mindfullness.

Roberto, un partecipante al corso, diabetico sin dalla giovinezza, racconta così la sua esperienza: “Provo enorme giovamento nell’unire l’esercizio fisico ad una fase puramente mentale recuperando la consapevolezza come valore positivo. Non so quanto questo potrà trasparire dai miei dati (normalmente instabili) ma sicuramente avverto l’effetto che questa pratica può rappresentare in termini di attenzione al presente e ascolto del corpo“. I dati scientifici sono in fase di elaborazione, ma viste le ottime opinioni dei partecipanti si confida in dati altrettanto soddisfacenti. “Vista l’attiva partecipazione delle persone coinvolte e la loro volontà di proseguire il percorso iniziato, speriamo di poter affiancare quanto prima alle terapie tradizionali anche le discipline yoga e minfulness” conclude l’insegnante Simone Montani”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X