facebook twitter rss

Covid: cinque decessi
nelle Marche, spirati
due uomini del Fermano

COVID - Nel Fermano, tre i decessi registrati, si diceva, nelle ultime ore. E due di loro sono persone originarie proprio del Fermano. Si tratta di un uomo di 79 anni residente a Sant'Elpidio a Mare, spirato nella Residenza di Campofilone, e un uomo di 87 anni di Monte Urano spentosi nel proprio domicilio
Print Friendly, PDF & Email

Non sono purtroppo buone le notizie che arrivano dall’osservatorio epidemiologico regionale con il Servizio Sanità, in merito ai decessi nelle Marche di persone affette da Coronavirus. Nel report odierno, infatti, figurano cinque persone decedute, di cui tre nel Fermano. Salgono, dunque, a 1050 il totale dei deceduti nella nostra regione dall’inizio del contagio. Di questi, 620 sono uomini. Nel Fermano ne sono spirati 74.

La percentuale di affetti da Covid con patologie pregresse, tra i deceduti, è pari al 95 per cento con un’età media di 81 anni. Tornando nel Fermano, tre i decessi registrati, si diceva, nelle ultime ore. E due di loro sono persone originarie proprio del Fermano. Si tratta di un uomo di 79 anni residente a Sant’Elpidio a Mare, spirato nella Residenza di Campofilone, e un uomo di 87 anni di Monte Urano spentosi nel proprio domicilio. La terza persona spirata nel Fermano, anche lui nella Residenza di Campofilone, è un uomo di 91 anni di Acquasanta Terme. Tutti e tre presentavano delle patologie pregresse.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X