facebook twitter rss

Mammografie ‘straordinarie’
nel week end: si parte

PORTO SAN GIORGIO - Il servizio è gratuito, le persone interessate ad usufruire possono rivolgersi all’Area vasta 4 di Fermo, inviando il proprio recapito telefonico all’indirizzo e-mail screeningonco.av4@sanita.marche.it, sarà la stessa segreteria organizzativa a richiamare le persone interessate per definire l’appuntamento
Print Friendly, PDF & Email

L’ex ospedale di Porto San Giorgio

Una serie di sedute straordinarie di screening mammografico, il sabato e la domenica, per velocizzare il recupero degli esami non effettuati nei mesi precedenti. Nei mesi di novembre e dicembre, alla radiologia del distretto di Porto San Giorgio, in via Leonardo da Vinci, saranno effettuati esami alle donne che verranno contattate dalla segreteria dello screening, coordinata dalla dottoressa Cristiana Ragaglia. Gli esami saranno effettuati dai Tsrm, tecnici sanitari di radiologia medica dell’unità di radiodiagnostica territoriale.
Si ricorda che il protocollo di prevenzione del tumore al seno ha cadenza biennale e prevede l’esecuzione della mammografia per donne in età tra i 50 ed i 69 anni (quindi fino alle nate nel 1951).

Il servizio è gratuito, le persone interessate ad usufruire possono rivolgersi all’Area vasta 4 di Fermo, inviando il proprio recapito telefonico all’indirizzo e-mail screeningonco.av4@sanita.marche.it, sarà la stessa segreteria organizzativa a richiamare le persone interessate per definire l’appuntamento; è possibile in alternativa contattare, dal martedì al giovedì, dalle 9.30 alle 11.30, il numero verde 800185454, o lo 0734 6252950.


Le sedute domenicali programmate fino alla fine dell’anno sono fissate per il 15, 22 e 29 novembre, 13 e 20 dicembre.
L’Area vasta invita le utenti ad usufruire del servizio senza timori derivanti dalla diffusione del Covid-19. “Gli esami sono svolti con rigorosa attenzione a prevenire ogni rischio di contagio – spiegano i tecnici di radiologia – Inoltre non c’è momento più sicuro, per sottoporsi a questi screening, delle sedute nei giorni festivi e prefestivi, quando la frequentazione delle strutture sanitarie è molto ridotta, non c’è possibilità di condivisione di spazi al chiuso con altri utenti. Il locale e i macchinari utilizzati per gli esami vengono accuratamente igienizzati dopo ogni visita”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti