facebook twitter rss

Truffatore seriale di parroci in tutta Italia, fermano arrestato dalla Squadra Mobile

FERMANO - Parlando di controlli sulla costa, invece, un uomo di circa 30 anni esteuropeo è stato identificato in una via del centro di Porto San Giorgio. L’uomo che aveva richiesto un permesso di soggiorno ma che non aveva legittimi motivi per ottenerlo, seppur più volte invitato per la notifica del diniego non si era mai presentato all’Ufficio Immigrazione ed ieri, dopo il suo controllo, gli operatori hanno proceduto alla notifica dell’atto amministrativo
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Truffatore seriale finisce in carcere. La Squadra Mobile della Questura di Fermo, sempre presente nelle attività di contrasto alla criminalità, ha portato in carcere un uomo di circa 50 anni di Fermo per l’esecuzione di un ordine di carcerazione per scontare la pena di due anni e mezzo per truffa.

“Il soggetto – spiegano proprio dalla Questura – è stato infatti condannato per aver raggirato una decina di parroci sul territorio nazionale e provinciale, impietosendoli con racconti inventati riguardati tristi e gravi vicissitudini familiari e personali e facendosi prestare rilevanti somme di denaro, anche migliaia di euro, con la promessa di restituire le somme, che non ha mai rimborsato. Per lui si sono aperte le porte della Casa di reclusione”.

Parlando di controlli sulla costa, invece, un uomo di circa 30 anni esteuropeo è stato identificato in una via del centro di Porto San Giorgio. “L’uomo che aveva richiesto un permesso di soggiorno ma – aggiungono dalla Polizia di Stato – che non aveva legittimi motivi per ottenerlo, seppur più volte invitato per la notifica del diniego non si era mai presentato all’Ufficio Immigrazione ed ieri, dopo il suo controllo, gli operatori hanno proceduto alla notifica dell’atto amministrativo dalla quale, in caso di mancato rientro nel Paese di provenienza, decorrono i tempi per la sua espulsione dal territorio nazionale; successivamente è stato affidato ai militari dell’Arma dei Carabinieri di Porto Sant’Elpidio per la notifica di atti giudiziari”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti