facebook twitter rss

Lavoro, 700mila euro dalla Regione: “Priorità a giovani e adulti disoccupati”

REGIONE - Lo annuncia l'assessore Stefano Aguzzi, al termine della seduta odierna dell’esecutivo
Print Friendly, PDF & Email

StefanoAguzzi-e1604057769290-325x238

L’assessore Stefano Aguzzi

 

«Priorità ai disoccupati over 30 e ai giovani laureati under 30 non occupati: è la finalità della delibera di Giunta regionale che assegna oltre 700mila euro del Por Marche Fse 2014/2020 destinati a dare continuità alle azioni a supporto dell’inserimento lavorativo di disoccupati giovani e adulti per migliorarne le condizioni di accesso al mercato del lavoro». Lo comunica l’assessore al Lavoro Stefano Aguzzi, al termine della seduta odierna dell’esecutivo, specificando che si tratta di una azione a sostegno dei lavoratori che «tiene conto sia dell’attuale situazione socio economica e del mercato del lavoro nazionale e locale, che registra una contrazione nell’offerta di posti di lavoro, sia delle difficoltà palesate dalle imprese nel sostenere il costo del lavoro».

I fondi andranno quindi ad integrare due interventi di sostegno alle politiche attive del lavoro su borse lavoro e borse di ricerca del Por Marche Fse 2014/2020, attivi già dal 2019, e riprogrammati lo scorso dicembre, permettendo lo scorrimento di tutte le graduatorie 2021 relativa a domande ammesse e non finanziate per mancanza di risorse, consentendo la realizzazione di ulteriori ventidue borse di ricerca giovani laureati under 30 e 123 borse lavoro adulti over 30 nell’ambito degli avvisi pubblici approvati con Ddpf/Sim 205 e 206 del 2019. Ad integrazione delle indennità di borsa che saranno riconosciute ai soggetti disoccupati, titolari delle borse in scorrimento, «abbiamo ritenuto opportuno – aggiunge Aguzzi – che i soggetti ospitanti i borsisti o altri datori di lavoro privati, possano fruire di un incentivo supplementare, attivato con avviso pubblico (approvato con il Ddpf numero 9/2020) che prevede la concessione post borsa di aiuti alle imprese che assumono i borsisti destinatari delle borse lavoro e borse di ricerca. È costante la nostra attenzione – rimarca l’assessore – verso l’attuale situazione socio-economica per raggiungere gli obiettivi generali della strategia regionale di sostegno ai cittadini, alle imprese e ai professionisti colpiti dall’emergenza Covid-19». Da quanto emerso inoltre dal “Rapporto di monitoraggio e valutazione – analisi sull’impatto dei tirocini extra-curriculari e delle borse lavoro”, pubblicato ad aprile dall’Osservatorio del mercato del lavoro regione Marche, il 27% dei borsisti che ha concluso una borsa entro fine settembre 2020 ha avuto un esito occupazionale positivo. «Questo intervento di Giunta permetterà di rafforzare ulteriormente le azioni a supporto dell’inserimento nel mercato del lavoro di disoccupati giovani e di disoccupati adulti che la regione sta attuando, ed è una risposta concreta a coloro che hanno confidato su questi avvisi regionali per essere supportati nell’inserimento lavorativo», conclude Aguzzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti