facebook twitter rss

Blitz nell’appartamento occupato: bloccati quattro stranieri

FERMO - Gli stranieri sono stati accompagnati in Questura e dopo il fotosegnalamento sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per l’occupazione abusiva dell’appartamento che è stato messo in sicurezza dall’amministratore condominiale che ha provveduto ad inviare tempestivamente sul posto il personale per la blindatura della porta
Print Friendly, PDF & Email

Occupano abusivamente un appartamento. Ma scatta il blitz della Polizia e in quattro finiscono in Questura. Ieri pomeriggio degli agenti delle Volanti della Questura di Fermo, con l’ausilio dei militari del Radiomobile dell’Arma dei Carabinieri, sono intervenuti a Lido Tre Archi per bloccare ed identificare i soggetti che avevano occupato abusivamente un appartamento nel quartiere. Con l’arrivo del brutto tempo, infatti, aumenta il rischio di tali reati e, di conseguenza, l’attenzione al fenomeno da parte delle Forze di polizia.

Nel corso di un controllo di uno stabile di via Paleotti, i poliziotti hanno notato la forzatura di una porta non blindata di un appartamento e udito voci provenire dall’interno. Dopo pochi istanti il blitz di Polizia e Carabinieri che ha consentito di fermare quattro soggetti di origine nordafricana già conosciuti per i loro precedenti e senza fissa dimora.

“Gli stranieri – spiegano dalla Polizia di Stato – sono stati accompagnati in Questura e dopo il fotosegnalamento sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per l’occupazione abusiva dell’appartamento che è stato messo in sicurezza dall’amministratore condominiale che ha subito provveduto ad inviare sul posto il personale per la blindatura della porta”.
Interventi mirati per la sicurezza e la legalità a Lido Tre Archi, in sinergia operativa tra tutte le Forze di polizia anche ed ancor più dopo la partenza dei turisti dalla località costiera di Fermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti