facebook twitter rss

Av4: “Aumentano i pazienti da fuori provincia e cresce la Chirurgia. Cardiologia? Arrivano primario e due medici”, Unità di crisi anti-Covid

SANITA' - E' stata attivata l’unità di crisi per fronteggiare la nuova ondata pandemica qualora si dovesse presentare nel periodo invernale. Si ricorda che il vaccino è l’unica arma che in questo momento abbiamo a disposizione per evitare dei nuovi casi di Covid
Print Friendly, PDF & Email

Roberto Grinta

“L’Area Vasta 4 nell’anno in corso sta raggiungendo tutti gli obiettivi di performance individuati dalla Regione sia di esito che di attività. Si osserva in modo specifico un aumento del 3% dei ricavi e l’aumento della mobilità attiva (pazienti che vengono da altre Aree Vaste della Regione Marche o fuori Regione) per un importo di 4.300.00 di euro per il +2% rispetto all’anno precedente.
Inoltre è anche aumentata la complicanza dei casi trattati in area chirurgica, facendo osservare interventi con casi più complessi rispetto all’anno precedente mettendo in evidenza sia l’elevata qualità dei professionisti in Area Vasta 4 di Fermo, che la capacità di attrarre anche patologie più complesse in ambito chirurgico”. E’ il punto dell’Area vasta 4 guidata dal direttore Roberto Grinta.

“Il 4 novembre – ricordano dall’Av4 nell’annunciare l’arrivo di un nuovo primario al Murri – è scaduto il bando per il primario della Cardiologia, sono pervenute domande di medici con un curriculum di altissima professionalità. Entro la fine dell’anno o, al massimo, entro il mese di gennaio sarà nominato il nuovo primario della Cardiologia. Inoltre verranno assunti nel mese di novembre uno o due cardiologi”.

Infine, sul fronte Covid, è stata attivata l’unità di crisi per fronteggiare la nuova ondata pandemica qualora si dovesse presentare nel periodo invernale. “Si ricorda che il vaccino – rimarcano dall’Area vasta fermana – è l’unica arma che in questo momento abbiamo a disposizione per evitare dei nuovi casi di Covid.
La scuola Mancini è aperta alla vaccinazione per gli over 60 e i sanitari dalle ore 8 alle ore 19 anche senza prenotazione. Un grazie ai medici di Medicina generale che stanno effettuando la vaccinazione per la terza dose ai soggetti fragili, sia a domicilio che nelle strutture sanitarie da loro gestite”.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti