facebook twitter rss

“Aspettiamoci un ulteriore aumento dei contagi”, Terrenzi porta i tamponi antigenici per gli studenti

SANT'ELPIDIO A MARE - Il sindaco: "I tamponi potranno essere effettuati nella zona della bocciofila dove sarà allestito, seguendo tutti i protocolli, un drive-in che renderà semplici le procedure. Pur essendo la città con il maggior numero di positivi in questo periodo, l’Amministrazione comunale non è mai rimasta a guardare. Torno a ribadire, poi, la necessità delle vaccinazioni: sono sempre più convinto che sia l’unica strada percorribile per salvare le vite"
Print Friendly, PDF & Email

Alessio Terrenzi

Dopo il camper vaccinale arriva in città uno screening destinato alla popolazione scolastica: tamponi antigenici per gli studenti sabato e domenica prossimi, da ripetere poi a gennaio.
“Dopo la definizione della presenza del camper vaccinale (mercoledì 17 novembre presso il piazzale delle poste) l’Amministrazione comunale – fanno sapere dal Comune – continua a mettere in campo iniziative che mirano a prevenire la diffusione del Covid-19. Sabato 20 e domenica 21 novembre (si sono scelte queste date confidando su una maggiore disponibilità delle famiglie essendo un fine settimana) sarà data la possibilità a tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie del territorio nonché a quelli delle scuole per l’infanzia, al personale Ata e agli insegnanti di partecipare ad uno screening destinato alla popolazione scolastica con test antigenici”.
“Questa Amministrazione comunale è pronta a mettere in campo tutti gli strumenti di cui dispone per poter evitare che i contagi da Covid-19 aumentino soprattutto tra la popolazione scolastica – dice il sindaco, Alessio Terrenzi – ed abbiamo voluto finanziare test antigenici da effettuare in due momenti: il primo nel prossimo fine settimana, il 20 e 21 novembre e, a seguire, il 15 e 16 gennaio, dopo la pausa natalizia. I tamponi potranno essere effettuati nella zona della bocciofila dove sarà allestito, seguendo tutti i protocolli, un drive-in che renderà semplici le procedure.
Pur essendo la città con il maggior numero di positivi in questo periodo, l’Amministrazione comunale non è mai rimasta a guardare. Anzi, abbiamo sempre proposto eventi ed iniziative culturali nel massimo rispetto della legge, delle norme anti-Covid e ne è prova il fatto che nessun contagio è scaturito dalla partecipazione agli eventi. Penso alle feste per il Patrono, alla stagione teatrale, al festival Libri a 180°, solo per citarne alcuni. Questo è segno che l’Amministrazione Comunale, insieme alla Polizia Locale, ed agli uffici sono stati sempre all’erta e vicini ai cittadini: anche quando siamo stati più restrittivi, quando abbiamo chiuso le scuole, i cimiteri, i parchi e le strutture comunali lo abbiamo fatto prendendoci pure delle critiche ma tenendo al primo posto la salute di tutti i cittadini. Quando si è verificato il focolaio alla bocciofila ci siamo subito attivati disponendone la chiusura e l’attenzione è sempre stata massima, come abbiamo sempre fatto e come continueremo a fare. Io ritengo che il livello di guardia debba restare altro anche nei prossimi mesi perché è vero che in questo momento il picco dei positivi in città sta calando ma è anche vero che con l’abbassarsi delle temperature la carica virale aumenta per cui c’è da aspettarsi dei nuovi aumenti dei positivi da qui in avanti. Torno a ribadire, poi, la necessità delle vaccinazioni: sono sempre più convinto che sia l’unica strada percorribile per salvare le vite”.


Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti