facebook twitter rss

A Robertais Del Moro la Quercia al merito atletico

ATLETICA - La massima onorificenza conferita dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, come riconoscimento di dedizione e professionalità, assegnata al tecnico e dirigente dell'Atletica Sangiorgese “Renato Rocchetti”. Il tutto al termine della Coppa Sportissimo 2022, riservata alle categorie giovanili, svolta nel weekend ad Ancona e chiusa con il terzo posto di società
Print Friendly, PDF & Email

Robertais Del Moro premiato con la Quercia al merito atletico, la massima onorificenza conferita dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera

PORTO SAN GIORGIO – Grande soddisfazione in casa dell’Atletica Sangiorgese “Renato Rocchetti”: il tecnico e dirigente Robertais Del Moro, colonna portante della società e allenatore di generazioni di atleti ha ricevuto la Quercia al merito atletico, la massima onorificenza conferita dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, come riconoscimento di dedizione e professionalità.

La Sangiorgese ha festeggiato degnamente il premio con il terzo posto nella Coppa Sportissimo 2022, gran finale della stagione al coperto riservato alle categorie giovanili. Al termine di una giornata di gare che ha visto impegnati circa 1000 atleti gara, provenienti da tutte le Marche e da tutta Italia, da Trieste a Bari, la società rivierasca ha ottenuto l’importante risultato di squadra grazie alla partecipazione entusiasta dei suoi atleti Under 16 e Under 14.

In particolare si sono messi in luce, tra i cadetti India Gray, con una doppietta nel salto in alto, dove con 1,58 m si è migliorata di 5 centimetri, e nel salto in lungo (4,92 m) davanti ad oltre quaranta avversarie; Filippo Angelini che prima, con un deciso miglioramento del suo personal best, è sceso a 8’’94 nei 60 ostacoli, conquistando una bellissima vittoria e poi, grazie ad un balzo di 5,47 m, è stato il primo marchigiano nel salto in lungo; il quattordicenne Tommaso Fidani nel lancio del peso, con la misura di 9,45 m; nella categoria ragazze Yasmin Vitali, salita a 1,35 nel salto in alto e prima nel salto in lungo (4,15 m), seguita dalla compagna di squadra Elena Miruta Ghita; Emma Fidani, che si è ben difesa nei 2 km di marcia, in 13’15’’51; Riccardo Di Chiara nel salto in alto.

 

Fotogallery

India Gray

La squadra Ragazzi

La squadra Cadetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti